Canone Rai: quando si ha diritto all’esenzione con la legge 104

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
04/12/2022

Nel caso in cui si sia titolari di Legge 104 è possibile usufruire dell’esenzione dal pagamento del Canone Rai, ma soltanto in specifiche condizioni. Vediamo insieme nel dettaglio quando si è esenti dal pagamento della tassa nel caso in cui si sia percettori della Legge 104 e gli altri casi di esenzione.

rai-logos

L’inserimento del canone Rai in bolletta si deve al governo Renzi, il quale lo ha introdotto nel 2015 tramite la Legge di Stabilità con l’obiettivo di contrastare l’evasione fiscale dell’imposta. Ad oggi il canone Rai equivale a 9 euro al mese per 10 mesi sulle bollette dell’elettricità.

Esistono alcuni casi in cui è possibile usufruire di un esonero dal pagamento del Canone Rai, e tra questi è previsto il caso specifico in cui si è beneficiari di Legge 104/92. Vediamo insieme nel dettaglio.

Canone Rai 2022 e Legge 104: come funziona l’esonero

Canone-rai-1

I titolari della Legge 104 sono esonerati dal pagamento del canone Rai ma soltanto nel caso in cui si abbia la propria residenza presso una casa di riposo. Fino al 1973, l’esenzione era estesa a tutti gli invalidi civili, ma successivamente l’esonero è stato limitato al caso specifico in cui si abiti in una residenza per anziani.

Per poter usufruire dell’esenzione è necessario presentare domanda all’Agenzia delle Entrate, tramite una dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. n. 455/2000.

Gli altri casi di esenzione

canone_rai_think_482033884_1600x900Per poter usufruire dell’esenzione dal canone Rai è necessario dichiarare di non possedere televisori all’interno dell’abitazione tramite lo specifico modulo dell’Agenzia delle Entrate. Inoltre, l’esonero è previsto anche per gli over 75 con reddito annuo non superiore a 8 mila euro e senza conviventi con reddito proprio. Infine, l’esenzione è prevista anche per i diplomatici e i militari stranieri.

Per poter usufruire dell’esonero per lo meno a partire dal secondo semestre del 2022, è possibile fare richiesta tra il 1° febbraio e il 30 giugno 2022. Nessuna scadenza è prevista per i pagamenti in bolletta, essendo questi previsti mensilmente.