Caro bollette: quanto costa ricaricare lo smartphone?

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
12/10/2022

In un periodo caratterizzato da aumenti record delle bollette, gli italiani si trovano a fare i conti con i consumi derivanti da ogni tipologia di elettrodomestico o di apparecchio tecnologico. Tra questi, ovviamente, ci sono gli smartphone, dispositivi oramai essenziali nella vita di chiunque. Vediamo insieme quanto costa ricaricarli.

i-phone-g78130e232_1920

Quanto consumano determinati dispositivi tecnologici? In un periodo come quello che stiamo attraversando, cercare di risparmiare dall’utilizzo di elettrodomestici e apparecchi hi-tech può comportare un risparmio più o meno grande in bolletta.

Vediamo nel seguente articolo quale costo comporta ricaricare lo smartphone alla presa elettrica.

Quanto costa ricaricare lo smartphone?

two-pin-g000e0a9ce_1920

Vivere senza smartphone ormai è impossibile per chiunque, e, di conseguenza, ricaricare il cellulare è un’azione che viene compiuta anche più di una volta al giorno.

In un periodo come quello che stiamo attraversando, caratterizzato da rincari record delle tariffe energetiche, può essere interessante sapere quale costo comporta in bolletta una ricarica completa del proprio smartphone.

In generale, il consumo di questi dispositivi è molto basso, circa 0,003 W/h. Tradotto in euro, un anno intero di ricarica costa in media meno di 5 euro, considerando una ricarica di un’ora al giorno.

I costi aumentano leggermente in caso di dispositivi tecnologici più grandi, come computer e tablet. Il consumo di energia, infatti, dipende anche dalla grandezza del display. Per ricaricare un tablet, ad esempio, si spenderà circa una decina di euro all’anno.

Alcuni consigli per risparmiare

power-outlet-g080652919_1920

Tuttavia, ci sono alcuni consigli che è bene seguire. Ad esempio, è assolutamente sconsigliato lasciare il cellulare sotto carica tutta la notte: anche se la ricarica è ormai terminata, la corrente continuerà ad essere assorbita dal dispositivo, determinando quindi un aumento dei consumi, seppur minimo.

Un ultimo consiglio è quello di non lasciare mai il caricabatterie nella presa elettrica senza tenerlo collegato al dispositivo, poiché comporta comunque un consumo di energia.