Caro carburanti: quanto si è speso di più in Italia?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
26/03/2022

Il caro carburanti ha avuto il suo apice nelle prime due settimane di Marzo 2022, ma in verità è da sei mesi circa che i prezzi sono in ascesa. Da un’indagine è emerso quanto in Italia si è speso effettivamente di più per fare rifornimento: analizziamo insieme i dati e facciamo chiarezza a riguardo.

fuel-gaa54eaaf5_1920

Quello che negli ultimi quattro mesi del 2021 sembrava essere un effetto dell’inflazione e della carenza di materie prime, è stato vistosamente amplificato dallo scoppio del conflitto in Ucraina. I prezzi non a caso sono lievitati, in particolare quelli di diesel e benzina, raggiungendo in alcune città anche i 2,50 euro al litro.

Ma in tutto questo in Italia quanto si è speso effettivamente di più? Cerchiamo di fare chiarezza a riguardo utilizzando i dati della ricerca fatta da Consumerismo.

Carburanti: quanto hanno speso di più gli italiani?

refuel-g9b5d77b82_1920

L’indagine è stata effettuata da un’associazione consumatori no profit, Consumerismo, in coordinamento con il centro studi Alma Laboris Business School. L’analisi ha considerato l’andamento dei prezzi alle pompe di rifornimento negli ultimi sei mesi, valutando quanto ha incassato di più lo Stato da questo tremendo aumento dei prezzi.

Ciò che è emerso è che gli italiani in sei mesi hanno speso ben 9 miliardi di euro in più rispetto ai prezzi antecedenti l’escalation dei prezzi.

Carburanti: quando sono iniziati a salire i prezzi?

refuel-gfc09bca9f_1920

L’aumento vertiginoso delle prime settimane di Marzo ha fatto perdere il fuoco della situazione: gli aumenti dei prezzi dei carburanti sono in realtà una costante già da Ottobre 2021. Il prezzo di benzina e gasolio aveva già abbondantemente superato quota 1,70 euro ad Ottobre, per poi culminare a Marzo 2022.

Il paragone con il periodo Ottobre 2020-Marzo 2021 e Ottobre 2021-Marzo 2022 è impietoso: nel secondo gli italiani, considerando la media di 2,5 pieni al mese, hanno speso 44,7 miliardi, mentre nello stesso periodo dell’anno precedente “solo” 35,6 miliardi di euro.