Carta del Docente 2023/2024: attivazione, tempi e modalità

Il personale docente della scuola – sia a tempo indeterminato sia quello precario – potrà accedere anche per questo anno scolastico alla Carta Docente. Al momento la piattaforma per inoltrare la domanda risulta essere ancora inattiva. Quando ci sarà la possibilità di richiedere il bonus?

scuola-ideale

Come confermato anche dal governo, la Carta del Docente sarà attiva anche per questo anno scolastico. Il personale dipendente della scuola – sia docenti che sono di ruolo e hanno un contratto a tempo indeterminato, sia docenti che sono precari – potranno accedere al bonus di 500 euro.

La piattaforma, però, non consente ancora di accedere al contributo. Come e quanto si sbloccherà la situazione?

Carta Docente: piattaforma bloccata

Scuola

Chi proverà ad accedere in questi giorni alla piattaforma per inoltrare la richiesta per la Carta Docente non potrà proseguire, in quanto il messaggio che appare agli utenti è il seguente:

Informiamo i docenti che l’accesso alla piattaforma è inibito in quanto sono in corso degli aggiornamenti al sito finalizzati all’avvio della nuova annualità.

Carta Docente: i tempi di attivazione

Scuola

Quando sarà possibile quindi completare la procedura e poter accedere alla Carta del Docente? Facendo un rapido confronto con quello che è accaduto durante lo scorso anno scolastico – quando la piattaforma era stata aperta il 27 settembre – potrebbe trattarsi davvero di pochi giorni.

Carta Docente: come utilizzarla

scuola2

Il bonus della Carta Docente – che ammonta a 500 euro – può essere utilizzato per l’acquisto di libri, per corsi di aggiornamento, per iscrizione a corsi di laurea, per titoli di accesso a rappresentazioni artistiche (tipo cinema e teatri) oppure per l’ingresso a mostre e musei, e per ulteriori attività che siano coerenti con il piano formativo della scuola.

Carta Docente: la novità

scuola

La principale novità di quest’anno è l’ampliamento della platea dei beneficiari della Carta del Docente. Oltre ai docenti di ruolo, infatti, potranno accedervi anche coloro che hanno un contratto a tempo determinato fino al 31 agosto, e sono quindi tra i noti precari del mondo della scuola.

Lascia un commento