Carta disabilità 2022: di cosa si tratta e come fare domanda

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
04/04/2022

L’Inps ha comunicato le modalità di presentazione della domanda, i soggetti legittimati alla richiesta, le modalità di distribuzione e di utilizzo della carta di disabilità. Vediamo insieme come funziona e come fare domanda.
Volunteers helping disabled friends in outdoor walkingTramite il decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 6 novembre 2020, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 23 dicembre 2021, sono stati definiti i criteri per il rilascio della Carta europea della disabilità in Italia, conosciuta anche come “Disability Card”, e per quanto riguarda le modalità per la realizzazione, la distribuzione e lo sviluppo di quest’ultima.

Tramite la circolare del 1° aprile 2022, l’INPS ha definito le modalità di presentazione della domanda, i soggetti legittimati alla richiesta, le modalità di distribuzione e di utilizzo della stessa. Vediamo insieme in cosa consiste la disability card.

Carta disabilità 2022: cos’è e soggetti coinvolti

medium-shot-disabled-man-wearing-maskLa Carta Europea della Disabilità è il documento che permette alle persone con disabilità di accedere a beni e servizi, pubblici o privati, gratuitamente o a tariffe agevolate. La Disability Card rientra all’interno del progetto europeo “Eu Disability Card” e si rivolge a:

  • Invalidi civili maggiorenni con invalidità certificata pari o maggiore del 67%;
  • Invalidi civili minorenni;
  • Cittadini con indennità di accompagnamento;
  • Cittadini con certificazione ai sensi della Legge 104/1992, Art 3 comma 3;
  • Ciechi civili;
  • Sordi civili;
  • Invalidi e inabili ai sensi della Legge 222/1984;
  • Invalidi sul lavoro con invalidità certificata pari o maggiore del 35%;
  • Invalidi sul lavoro o con diritto all’assegno per l’assistenza personale e continuativa o con con menomazioni dell’integrità psicofisica;
  • Inabili alle mansioni (ai sensi della Legge 379/1955, del DPR 73/92 e del DPR 171/2011) e inabili (ai sensi della Legge 274/1991, art. 13 e Legge 335/1995, art. 2);
  • Cittadini titolari di Trattamenti di privilegio ordinari e di guerra.

Come fare domanda e documenti necessari

blind-man-people-with-disability-handicapped-person-and-everyday-life-visually-impaired-man-with-walking-stick-descending-steps-in-city-park-minSi può presentare la domanda per il rilascio della Carta europea della disabilità utilizzando l’apposito servizio online disponibile sul portale dell’Istituto (www.inps.it), accessibile direttamente dal cittadino tramite SPID di livello 2 o superiore, Carta di identità elettronica 3.0 (CIE) o Carta Nazionale dei servizi (CNS).

Sono inoltre richiesti:

  • una propria fotografia in formato tessera (formato europeo), che sarà successivamente stampata sulla Carta;
  • l’indirizzo per il recapito della Carta, se diverso da quello di residenza già noto all’INPS;
  • i verbali cartacei antecedenti al 2010 e i verbali rilasciati dalla Regione Valle d’Aosta e dalle Province Autonome di Trento e Bolzano, attestanti lo stato di invalidità.

Nel caso di stati di invalidità riconosciuti da sentenze o decreti di omologa, a seguito di contenzioso giudiziario, l’interessato indicherà il Tribunale di riferimento e la data del rilascio del titolo.