Carte di credito: addio alla banda magnetica dal 2024

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
21/08/2021

Mastercard, azienda leader mondiale nei pagamenti digitali, ha annunciato che a partire dal 2024 sparirà la banda magnetica presente su tutte le carte di sua emissione. Si punterà tutto sul chip e sulle nuove tecnologie, più sicure e in grado di contenere maggiori informazioni.

credit-card-851506_1920

Svolta epocale nel mondo delle carte di credito. Prepariamoci, infatti, a dire addio alla banda magnetica: Mastercard, colosso mondiale dei pagamenti elettronici, ha comunicato che dal 2024 inizierà ad eliminare la banda magnetica presente sulle proprie carte.

L’operazione sarà graduale e andrà avanti almeno fino al 2030, e vedrà l’azienda puntare tutto sui chip, più sicuri e in grado di contenere molte più informazioni rispetto alla banda magnetica, e sulle nuove tecnologie che arriveranno da qui ai prossimi anni.

Mastercard: dal 2024 niente più banda magnetica

credit-card-2215794_1920

Sta per iniziare una nuova era per il mondo della carte di pagamento elettroniche.

L’annuncio arriva direttamente da Mastercard, una delle aziende leader nei pagamenti digitali, che ha reso noto come dal 2024 su tutte le sue carte di credito inizierà a scomparire la banda magnetica.

Una decisione legata sia a questioni di sicurezza che alle modalità di utilizzo delle carte: il sistema Contactless, ormai ampiamente diffuso, ha ridotto infatti notevolmente l’impiego della banda magnetica, rendendola praticamente inutile in gran parte delle situazioni.

Per quanto riguarda la sicurezza, è appurato come la banda magnetica rappresenti il punto debole delle carte di pagamento, a differenza invece dei chip, su cui si punterà da qui agli anni a venire.

Carte di credito: sarà tutto sul chip

credit-card-1730085_1920

Il chip, infatti, è dotato di microprocessori in grado di accumulare una quantità di informazioni molto più elevata rispetto alla banda magnetica, oltre ad assicurare un livello di sicurezza sicuramente maggiore.

Oggi lo standard di chip più utilizzato è quello EMV (sigla che sta per Europay, Mastercard e VISA), presente a livello mondiale in circa l’86% delle carte di pagamento e dei sistemi che consentono di effettuare transazioni digitali.

Il processo di abbandono della banda magnetica da parte di Mastercard sarà graduale e dovrebbe concludersi intorno al 2030: una sfida importante, quindi, che coinvolge anche i produttori di POS e strumenti di pagamento, che hanno a disposizione una decina d’anni per adeguarsi a questo epocale cambiamento.