Carte di credito per minorenni: come funzionano e le migliori offerte

19/06/2021

Anche i minorenni possono ottenere una carta di pagamento: si tratta di carte prepagate e ricaricabili, attivabili previo consenso da parte di uno dei genitori. Vediamo insieme le caratteristiche principali di queste carte, come funzionano e quali sono le migliori offerte in circolazione.

money-256319_1920

Chi non ha ancora compiuto 18 anni, allo stesso modo di una persona maggiorenne, può ottenere ed utilizzare una carta elettronica di pagamento: si tratta di carte prepagate ricaricabili o di carte conto con IBAN, attivabili con il consenso firmato da parte di uno dei genitori.

Vediamo quali caratteristiche presentano e come funzionano queste carte prendendo in considerazione le migliori soluzioni presenti al momento sul mercato: Postepay Digital, Hype, N26 e Tinaba.

Carte di pagamento per minorenni: come funzionano

credit-cards-min

Le banche e gli istituti di credito in Italia offrono la possibilità di intestare delle carte elettroniche di pagamento a persone che non hanno ancora raggiunto la maggiore età: si tratta di carte prepagate ricaricabili o di carte conto con IBAN, ottenibili tramite il consenso firmato da parte di almeno uno dei genitori.


Leggi anche: Conti correnti con bollo azzerato: migliori offerte online

Queste tipologie di carte possono risultare molto comode soprattutto quando si va in vacanza o all’estero. Inoltre, rappresentano un ulteriore incentivo a ridurre l’utilizzo del contante anche tra i soggetti più giovani.

Solitamente, le carte di questo tipo vengono proposte con costi molto bassi, talvolta nulli, e si appoggiano a vari circuiti (come Mastercard, Visa o Maestro), permettendo quindi di pagare da qualsiasi POS. Se associate ad un IBAN, poi, consentono anche di inviare e ricevere bonifici.

Al momento sembrano essere quattro le soluzioni più interessanti presenti sul mercato: Postepay Digital e Tinaba come prepagate ricaricabili e N26 e Hype come carte conto. Vediamo più da vicino che caratteristiche presentano.

Carte prepagate ricaricabili: Postepay Digital e Tinaba

electronic-payments-2570939_1920

Postepay Digital è una carta prepagata ricaricabile 100% digitale e dotata di IBAN, attivabile online in modo totalmente gratuito entro il 31 dicembre 2021. La versione fisica della carta è ottenibile a pagamento.

Le condizioni offerte dalla Postepay Digital sono molto convenienti: il limite di spesa mensile è fissato a 10.000 euro, mentre per quanto riguarda i prelievi l’importo massimo è di 2.500 euro al mese, con commissioni nulle in Italia e di 2 euro all’estero.

Anche quella proposta da Tinaba è una carta prepagata ricaricabile che può essere gestita a 360 gradi dall’apposita app. Il canone annuo della carta è gratuito, mentre le commissioni per i prelievi (massimo 250 euro al giorno) sono di 2 euro, sia in Italia che all’estero. Il limite massimo di spesa è fissato in 2.500 euro al mese.


Potrebbe interessarti: Bonus idrico e bonus acqua potabile 2021: cosa sono e come funzionano

Carte conto con IBAN: Hype e N26

CartaHype-start

Altre due soluzioni molto interessanti sono quelle proposte da Hype e N26.

La prima offre una carta conto con IBAN con un bonus di 25 euro al momento dell’attivazione (esclusivamente online). Il canone mensile è di 9,99 euro, con un massimale di spesa di 999 euro al mese ed un importo prelevabile che non può superare i 250 euro al giorno. Le commissioni sono totalmente assenti, sia per operazioni in Italia che all’estero.

N26, infine, prevede una carta conto con IBAN con un canone mensile azzerato. La carta, collegata al circuito Mastercard, può essere gestita direttamente dall’app. Il limite di spesa è pari a 5.000 euro al mese, mentre quello prelevabile ogni giorno è fissato in 2.500 euro, con commissioni di 2 euro sia in Italia che all’estero.

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureando in Management Internazionale
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica