Cassa integrazione Partite IVA, riesame domanda respinta: scadenza e come funziona

Rachele Luttazi
  • Scrittore e Blogger
09/10/2021

L’Inps ha stabilito un termine di scadenza per richiedere il riesame della domanda relativa all’ISCRO, la cassa integrazione per i lavoratori autonomi, in caso di domanda respinta. Scopriamo insieme come fare.

4420742L’ISCRO (Indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa) è la cassa integrazione per i lavoratori autonomi introdotta dalla Legge di Bilancio 2021. Purtroppo, alcune delle partite IVA che hanno fatto domanda per tale misure hanno visto la propria istanza respinta.

Nonostante ciò, l’Inps permette di richiedere il riesame entro il 12 ottobre, nonostante la domanda per l’ISCRO si possa presentare fino al 31 ottobre, e la procedura da seguire è contenuta nel messaggio INPS n. 3180 del 22 settembre.

Cassa integrazione partite IVA: cosa fare in caso di domanda respinta

Fatturazione-elettronica_1-CopiaNonostante il messaggio INPS n. 3180 del 22 settembre 2021 indichi come termine di scadenza per richiedere il riesame entro 20 giorni, è stato specificato che la scadenza non è perentoria.

I 20 giorni si iniziano a contare dal 22 settembre, giorno di pubblicazione del messaggio, o dalla notifica del provvedimento di reiezione. Nel caso il cui il titolare di partita IVA interessato non ha prodotto la documentazione necessaria entro tale scadenza, la domanda si intende definitivamente respinta.


Leggi anche: Partite IVA, ISCRO respinta: cosa fare?

Tuttavia, se ci sono condizioni per procedere, si può proporre il ricorso amministrativo previsto dalla circolare n. 94/2021 entro 90 giorni dal ricevimento del provvedimento amministrativo:

  • direttamente dal cittadino online, utilizzando la procedura disponibile nel sito www.inps.it, seguendo il percorso: “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Ricorsi online”;
  • tramite gli Istituti di patronato e gli intermediari autorizzati dall’Istituto, attraverso i loro servizi telematici.

La procedura per richiedere il riesame

5432913La procedura relativa alla richiesta di riesame della propria domanda prevede che l’interessato, una volta effettuato l’accesso nel sito dell’Inps, entri nella sezione “Le mie ultime domande” dove è presente l’istanza di indennità straordinaria di continuità reddituale e operativa con il riepilogo delle informazioni principali. Qui sono presenti anche le domande con esito negativo, per le quali è possibile usare il tasto “Richiedi riesame”.

Tutti i dettagli nel messaggio INPS n. 3180 del 22 settembre 2021.