Cessione dei crediti: le novità del nuovo decreto

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
10/02/2022

La regola sulla cessione dei crediti potrebbe subire una ulteriore svolta, con l’attuazione di un nuovo decreto ad hoc ideato dal governo. I nuovi limiti imposti dal decreto Sostegni ter non sono stati ben accetti dagli addetti ai lavori, dunque si valuta un compromesso per modificare il meccanismo: approfondiamo la questione insieme!

superbonus 110

Colpo di scena improvviso riguardo alla norma che regola la cessione dei crediti: il nuovo decreto Sostegni ter infatti ha modificato la norma in modo tale che i crediti siano cedibili una sola volta. Tale norma però ha creato il malcontento di molti professionisti, soprattutto perché l’appeal dei crediti per le banche è fortemente diminuito.

Il governo dunque sta valutando una soluzione per trovare un compromesso: approfondiamo insieme la questione.

Cessione dei crediti: cosa dice il potenziale nuovo decreto

Soldi

Vediamo in primis come potrebbe cambiare il nuovo decreto in materia di cessione dei crediti per i bonus legati all’edilizia, Superbonus 110% e bonus arredi su tutti. I partiti politici che più si sono esposti per chiedere una modifica della norma sono stati Lega e M5S. Ecco le parole del Ministro Patuanelli a riguardo:

“Come Governo dobbiamo intervenire immediatamente con un decreto correttivo e con un prolungamento della misura del Superbonus 110% per le monofamiliari, visti i due mesi di stop subiti. Porterò questo tema nel prossimo Cdm.”

Ricordiamo che il decreto Sostegni ter ha introdotto il vincolo di una sola cessione per limitare al massimo le truffe ai danni dello Stato. Vediamo però ad oggi cosa c’è di tangibile in tutto ciò.

Cessione del credito: la decisione dell’Agenzia delle Entrate

agenzia-delle-entrate

Uno dei primi enti pubblici che ha deciso di attuare delle modifiche è l’Agenzia delle Entrate, intervenendo sulla data di validità della nuova norma. Infatti la nuova norma introduce l’obbligo di un’unica cessione solo a partire dal 7 Febbraio 2022 in poi.

L’Agenzia delle Entrate ha concesso 10 giorni di proroga, dunque fino al 17 Febbraio, in cui rimarrà in vigore la normativa precedente, che consente la cessione dei crediti multipla.