Congedo donne vittime di violenza di genere 2022: di cosa si tratta?

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
14/03/2022

Le lavoratrici inserite in percorsi certificati possono usufruire del congedo indennizzato per le donne vittime di violenza di genere. Vediamo insieme in cosa consiste il congedo e come funziona.

Human hand stretching to young unhappy girlIl congedo indennizzato per le donne vittime di violenza di genere è stato introdotto dall’articolo 24 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 80 e la misura prevede che le donne lavoratrici, inserite nei percorsi di protezione relativi alla violenza di genere, possano avvalersi di un’astensione dal lavoro per un periodo massimo di 90 giorni in un arco temporale di tre anni.

Congedo donne vittime di violenza di genere 2022: come funziona

Young beautiful woman coming out of open birdcages doorPer usufruire del congedo indennizzato per le donne vittime di violenza di genere è necessario essere inserite nei percorsi certificati dai servizi sociali del comune di appartenenza, dai centri antiviolenza o dalle Case Rifugio di cui all’articolo 5-bis, decreto-legge 14 agosto 2013, n. 93, convertito con modificazioni dalla legge 15 ottobre 2013, n. 119.

Il congedo può essere fruito per un periodo massimo di tre mesi entro tre anni dalla data di inizio del percorso di protezione certificato e prevede un’indennità giornaliera pari al 100% dell’ultima retribuzione.

In caso di fruizione oraria, l’indennità è pagata in misura pari alla metà dell’indennità giornaliera sopra indicata.

Per le lavoratrici iscritte alla Gestione Separata è riconosciuto solo il diritto alla sospensione del rapporto di collaborazione a cui non corrisponde alcun diritto al pagamento dell’indennità

Domanda e requisiti

Young cartoon woman leaving birdcageIl congedo indennizzato per le donne vittime di violenza di genere può essere usufruito da:

  • lavoratrici dipendenti;
  • apprendiste, operaie, impiegate e dirigenti con un rapporto di lavoro in corso all’inizio del congedo;
  • lavoratrici agricole a tempo indeterminato o determinato;
  • lavoratrici addette ai servizi domestici e familiari;
  • lavoratrici dipendenti da amministrazioni pubbliche;
  • lavoratrici autonome;
  • lavoratrici iscritte alla Gestione Separata INPS.

Le lavoratrici possono presentare la domanda di congedo indennizzato per donne vittime di violenza di genere online all’INPS attraverso il servizio dedicato.