Congedo parentale: ecco il bonus per assumere i sostituti

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
02/11/2022

Per tutte le società che sono costrette ad assumere nuovo personale a fronte di assenze dovute a congedi parentali, ci sono degli sgravi fiscali e delle agevolazioni. Vi sono delle procedure da seguire per effettuare la richiesta delle agevolazioni. Vediamo nel seguente articolo tutti i dettagli della vicenda.

Lavoro

Nell’ordinamento italiano sono presenti moltissime norme che consentono di ottenere riposi e permessi, oltre che congedi per la nascita di un figlio. Il sistema in questione è disciplinato dal Decreto legislativo del 26 marzo 2001 numero 151, contenente il Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e di sostegno della maternità e della paternità.

Vediamo ora nel dettaglio come deve essere assunto il nuovo dipendente e come si può accedere allo sgravio.

Sostituto: ecco come deve essere assunto

Bambini

Vediamo ora come deve essere assunto il sostituto del lavoratore impegnato in un congedo parentale. In questi casi, il datore di lavoro può assumere il sostituto sia con il contratto a termine che part-time. Come spiegato nella normativa precedentemente citata:

L’assunzione di personale può avvenire anche con anticipo fino a un mese rispetto al periodo di inizio del congedo, salvo periodi superiori previsti dalla contrattazione collettiva.

Qualora invece il datore di lavoro volesse assumere più di una persona:

La somma dell’orario lavorativo dei soggetti assunti in sostituzione sia pari o comunque non superiore a quello del lavoratore sostituito.

Bonus sostituto lavorativo: ecco come richiederlo

LAVORO

Vediamo ora come è possibile richiedere il bonus per i datori di lavoro che hanno intenzione di assumere un sostituto per il dipendente in congedo. La prima fase è quella di procedere all’assunzione e di inviare al Centro per l’Impiego il modello Unificato Lav o UniLav. In seguito si dovrà procedere alla richiesta del codice autorizzazione «9R», identificativo dello sgravio in parola.

Se tutto è ok, si potrà ricevere lo sgravio del 50% dei contributi Inps calcolati sulla retribuzione del sostituto d’imposta, in caso di versamento dell’F24.