Conguaglio INPS in arrivo a Luglio: chi ne beneficia e come ottenerlo

Il mese di luglio 2024 porta una buona notizia per molti operai agricoli italiani. L’INPS pagherà il conguaglio relativo al trattamento integrativo per l’anno 2023, noto anche come Bonus Irpef.
Oggi vogliamo fornirvi una panoramica dettagliata su chi può beneficiarne e le modalità di erogazione.

Chi ha diritto al conguaglio

Il trattamento integrativo spetta ai lavoratori agricoli che soddisfano i seguenti requisiti:

  • Reddito annuale: Il reddito ai fini IRPEF deve essere compreso tra 8.500 e 15.000 euro.
  • Dichiarazione dei redditi: Devono aver presentato la dichiarazione dei redditi utilizzando il Modello 730.
  • Rapporto di lavoro: Devono avere un rapporto di lavoro attivo nel mese di luglio 2024.

Modalità di erogazione

Per coloro che soddisfano i requisiti e hanno indicato il nominativo del datore di lavoro come sostituto d’imposta nel Modello 730, il conguaglio verrà erogato in un’unica soluzione nel mese di luglio.
L’importo del trattamento integrativo può arrivare fino a 1.200 euro.

E il datore di lavoro cosa deve fare?

Il datore di lavoro svolge un ruolo cruciale in questo processo, essendo responsabile dell’erogazione del conguaglio che poi paga l’INPS. È quindi fondamentale che i lavoratori abbiano correttamente indicato il datore di lavoro come sostituto d’imposta nella loro dichiarazione dei redditi.

Percezione del conguaglio per i percettori di indennità di disoccupazione

Diversa è la situazione per gli operai agricoli che percepiscono l’indennità di disoccupazione direttamente dall’INPS. Per questi lavoratori, il conguaglio del trattamento integrativo viene percepito nel mese di dicembre di ogni anno.

Frequenza del bonus

Il trattamento integrativo è previsto mensilmente per i lavoratori agricoli con un rapporto di lavoro continuativo, sebbene gli importi possano variare a seconda del numero dei giorni lavorativi del mese.

Conguaglio INPS in sintesi

Requisito Dettaglio
Reddito annuale Tra 8.500 e 15.000 euro
Dichiarazione dei redditi Modello 730
Rapporto di lavoro Attivo nel mese di luglio 2024
Importo massimo del conguaglio Fino a 1.200 euro
Modalità di erogazione Unica soluzione nel mese di luglio, tramite datore di lavoro
Percettori di indennità di disoccupazione Conguaglio erogato nel mese di dicembre
Frequenza del bonus Mensile, varia a seconda dei giorni lavorativi del mese

conclusioni

Il conguaglio del trattamento integrativo che l’INPS paga rappresenta un importante sostegno economico per molti operai agricoli. È essenziale che i beneficiari si assicurino di aver completato correttamente tutti i passaggi richiesti nella dichiarazione dei redditi e che mantengano un rapporto di lavoro attivo per poter ricevere l’importo spettante nel mese di luglio.

Questo contributo, che può arrivare fino a 1.200 euro, può fare una significativa differenza nel bilancio familiare di molti lavoratori, migliorando la loro situazione economica e fornendo un sostegno indispensabile.