Contrassegno auto disabili: cos’è, requisiti e domanda

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
24/05/2022

Coloro a cui è riconosciuta una disabilità secondo la Legge 104 posso usufruire del contrassegno auto per disabili, un tagliando necessario sia per lo spostamento sia per il parcheggio del proprio veicolo. Vediamo insieme nel dettaglio di cosa stiamo parlando.

viaggiatori-disabili-1280×720Attraverso la Legge 104 è possibile ottenere il contrassegno auto per disabili se si possiedono determinati requisiti. Il contrassegno risulta essere molto utile sia per lo spostamento sia per il parcheggio del proprio veicolo, per cui sono predisposti degli appositi spazi.

Vediamo insieme come funziona nel dettaglio il contrassegno auto per disabili.

Contrassegno auto per disabili: di cosa si tratta

Disabili

Il contrassegno auto per disabili è un documento rilasciato dal Comune a coloro che sono affetti da disabilità, in particolare ai non vedenti e a chi ha ridotte capacità di deambulazione. Nel 2021 è stata introdotta una nuova piattaforma informatica per il Contrassegno Disabili Europeo (CUDE) con l’obiettivo di consentire la sosta gratuita e la circolazione nelle zone ZTL ai disabili in tutti i Paesi d’Europa.

Il tagliando si può richiedere presso il Comune di residenza, secondo la Legge n.35 del 2016, all’interno del quale sono definiti i requisiti necessari per ottenerlo.

Come si utilizza il tagliando e come fare domanda?

handicap-parking

Il tagliando va esposto sul parabrezza dell’auto solo quando il titolare si trova al suo interno. Se, infatti, non è riconoscibile, non si può usufruire delle agevolazioni ad esso collegate. Se, invece, il disabile non si trova in auto, il contrassegno non deve essere esposto.

Per inoltrare la domanda del tagliando, bisogna rivolgersi all’ASL e richiedere la documentazione che certifica l’incapacità o la difficoltà a deambulare o la cecità. Successivamente, va presentata istanza di rilascio presso il Comune di appartenenza, allegando il certificato dell’ASL. Prima di approvare la domanda, il Comune procede ai dovuti controlli ed, in caso di esito positivo, rilascia il contrassegno disabili. Il modulo della domanda si può reperire sul sito del Comune di residenza.

Il contrassegno è valido per cinque anni, dopo di che è necessario rinnovarlo.