Contributi a fondo perduto: scadenze settembre 2021

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
25/08/2021

Settembre sarà un mese caratterizzato dalle scadenze di ben tre programmi che prevedono il versamento di contributi a fondo perduto. In particolare scadranno gli affitti, gli aiuti per le partite IVA e la dichiarazione dei redditi 2021: scopriamo insieme le date.

Tiny guy carrying huge gold coin

Sono ben tre le scadenze da tenere a mente per il mese di settembre riguardo gli aiuti a fondo perduto. Molti accavallamenti sono dovuti all’introduzione di numerosi bonus in risposta alla pandemia.

In ordine cronologico, la prima scadenza da tenere a mente è quella dei contributi a fondo perduto per le attività stagionali. In seguito toccherà agli affitti e, infine, all’invio della dichiarazione dei redditi.

Analizziamo tutte le scadenze nel dettaglio.

Contributi a fondo perduto: scade il 2 settembre la domanda per le attività stagionali

2021-calendar-with-banknotes-arrangement

Tale misura è stata introdotta dal MiSE in risposta alla pandemia per tutti i proprietari di attività stagionali che sono stati pesantemente colpiti dalla mancanza di clientela. I requisiti per fare domanda sono:

  • ricavi non superiori a 10 milioni di euro;
  • diminuzione mensile media del fatturato e dei corrispettivi dal 1° aprile 2020 al 31 marzo 2021 di almeno il 30%, in relazione al periodo dal 1° aprile 2019 al 31 marzo 2020.

La domanda è possibile dal 5 luglio ed il limite del 2 settembre vale anche per la presetazione dell’istanza in caso di errori.

Le scadenze per gli affitti e per la dichiarazione dei redditi

businessman-marking-on-calendar-for-an-appointment-min

Per quanto riguarda i locatori di immobili ad uso abitativo, che hanno ridotto (o ridurranno entro il 31 dicembre 2021) il canone di locazione, la scadenza da tenere a mente è quella del 6 Settembre 2021. Il bonus in questione prevede la corresponsione a fondo perduto del 50% del canone di affitto, per un totale massimo di 1.200 euro.

La domanda può essere presentata esclusivamente online, sfruttando il modello RLI presente all’interno della piattaforma dell’Agenzia delle Entrate.

Il 10 settembre, infine, è la data ultima a disposizione per presentare la dichiarazione dei redditi 2021, utile per effettuare l’accesso ai contributi a fondo perduto perequativi. Tale contributo sarà riconosciuto qualora dovesse essere riscontrata una diminuzione del risultato economico d’esercizio del 2020 rispetto al 2019.