Contributi INPS 2021: pagamenti prorogati

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
29/06/2021

L’INPS a fine maggio ha comunicato l’esonero parziale per il 2021 della contribuzione previdenziale e assistenziale a favore di alcune categorie di lavoratori. Si attendono ora le indicazioni dal MEF e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sui criteri e le modalità per la concessione dell’esonero.

inps-pensioni-1200×675

Con il messaggio n. 1911 del 13 maggio 2021 l’INPS ha comunicato l’esonero parziale per l’anno 2021 della contribuzione previdenziale e assistenziale dovuta da alcune categorie di lavoratori.

Resta però caotica la situazione attorno ai criteri e alle modalità per ottenere l’esonero: a tal proposito si attende a breve un decreto congiunto tra il Ministero dell’Economia e delle Finanze e quello del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Contributi INPS: le categorie di lavoratori esonerate

office-with-documents-and-money-accounts (2)-min

Il 13 maggio scorso l’INPS ha pubblicato sul proprio sito il messaggio n. 1911, con il quale ha stabilito per il 2021 l’esonero parziale della contribuzione previdenziale e assistenziale dovuta da determinate categorie di lavoratori.

Tra queste ci sono in primis gli autonomi, i liberi professionisti e le partite IVA:

  • che hanno subito un calo del fatturato non inferiore al 33% tra il 2019 e il 2020;
  • che nel 2019 hanno percepito un reddito lordo non superiore a 50 mila euro.

L’esonero dovrebbe valere anche per le filiere appartenenti ai settori agricolo e vitivinicolo, comprese le aziende produttrici di birra, con esclusione però dei contributi e dei premi dovuti all’INAIL per la quota a carico dei datori di lavoro in riferimento alla mensilità di febbraio 2021.

Esonero anche per i pagamenti scaduti o in scadenza

ROMA DESERTA

L’INPS, inoltre, ha disposto la proroga anche per quanto riguarda i termini di pagamento già scaduti o che scadranno a breve, senza tuttavia comunicare la data di ripresa dell’attività.

Di seguito la lista completa dei nuovi contributi posticipati:

  • somme dovute per l’anno di imposta 2021 a titolo di primo acconto della contribuzione calcolata sul reddito d’impresa ai fini Irpef dalle categorie di lavoratori interessate dall’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali;
  • somme dovute per il primo acconto dell’anno di imposta 2021 dovute dai soggetti iscritti alla Gestione;
  • somme richieste per i contributi dovuti dai lavoratori autonomi in agricoltura con scadenza 16 luglio 2021;
  • contributi previdenziali dovuti per il mese di febbraio 2021 dai soggetti interessati dall’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali;
  • contributi previdenziali dovuti per i mesi di novembre 2020, dicembre 2020 e gennaio 2021 per i soggetti interessati dall’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali.