Contributi pescatori autonomi 2021: requisiti, beneficiari e come fare domanda

23/11/2021

L’INPS ha reso note le istruzioni per inviare le domande dei nuovi contributi a favore dei soci lavoratori autonomi di cooperative della piccola pesca, degli armatori e dei proprietari armatori e dei pescatori autonomi. Vediamo nel dettaglio i requisiti di accesso e le caratteristiche del bonus.

fishing-boat-ge074b0522_1920

L’INPS ha pubblicato in data 19 novembre 2021 la circolare n. 173, con la quale ha fornito le indicazioni per ricevere il bonus destinato ai soci lavoratori autonomi di cooperative della pesca, degli armatori e dei proprietari armatori e dei pescatori autonomi.

Il trattamento di sostegno al reddito viene erogato in presenza di determinati requisiti e per la durata massima di 90 giorni: vediamo insieme  chi può richiederlo e come inoltrare la domanda.

Contributi pesca autonoma: requisiti e domanda

sea-g79c4edb3b_1920

Il requisito indispensabile per poter accedere ai nuovi contributi per la pesca autonoma è la riduzione del reddito per eventi riconducibili all’emergenza epidemiologica nel primo semestre 2021 almeno pari al 33% rispetto a quello relativo al primo semestre 2019.


Leggi anche: Bonus acqua potabile 2021: cos’è, beneficiari e come fare domanda

Il bonus, che consiste in una forma di sostegno diretto al reddito, è concesso per la durata massima di 90 giorni e nella misura di 40 euro netti al giorno ai soci lavoratori autonomi di cooperative della pesca, degli armatori e dei proprietari armatori e dei pescatori autonomi.

La domanda per accedere ai contributi va inoltrata telematicamente sul portale web dell’INPS, accedendo all’apposita area previa autenticazione tramite SPID, CIE o CNS.

In alternativa al canale online, il bonus può essere richiesto rivolgendosi al numero verde del Contact Center dell’Istituto (803 164 da rete fissa e 164 164 da rete mobile).

Contributi pesca autonoma: con quali aiuti è compatibile

money-3481757_1920

La circolare INPS n. 173 del 19 novembre 2021 ha definito anche i casi di incompatibilità e di cumulabilità dei contributi.

Il bonus pesca 2021 è incompatibile con le seguenti tipologie di trattamenti:

  • pensioni dirette;
  • indennità APE sociale;
  • cassa integrazione ordinaria, assegno ordinario e cassa integrazione in deroga;
  • trattamento ordinario di integrazione salariale, assegno ordinario e trattamento di integrazione salariale in deroga;
  • trattamento di cassa integrazione salariale operai agricoli (CISOA);
  • prestazioni del Fondo di integrazione salariale e di altri Fondi di solidarietà bilaterali.

L’indennità è invece cumulabile con:

  • l’assegno ordinario di invalidità;
  • l’indennità di disoccupazione (NASpI);
  • l’indennità di disoccupazione DIS-COLL;
  • l’indennità di disoccupazione agricola.


Potrebbe interessarti: Rimborsi IMU 2021: beneficiari e come fare domanda

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureando in Management Internazionale
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica