Controlli ISEE: come funzionano e cosa si rischia in caso di falso

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
03/10/2021

L’ISEE è l’indicatore economico e reddituale più importante presente nell’ordinamento italiano. Sono previsti anche dei meccanismi di controllo per verificare la correttezza delle dichiarazioni. Scopriamo come funzionano e cosa si rischia dichiarando il falso.

Assicurazioni

L’ISEE è sempre più utilizzato dagli italiani in quanto viene spesso impiegato come requisito per accedere a determinati bonus. L’essere al di sotto di una determinata soglia consente infatti di usufruire del Reddito di Cittadinanza, del bonus bebè e delle agevolazioni allo studio universitario ad esempio.

Essendo così frequente l’utilizzo, sono frequenti anche casi in cui qualcuno prova a fare il furbo e prova a modificare le voci reddituali, ma è previsto un sistema di controlli. Vediamo cosa rischia chi viene scoperto.

Dichiarazione falsa su ISEE: cosa si rischia?

office-with-documents-and-money-accounts (2)-minCome detto è presente un sistema di controlli molto rigido sulle dichiarazioni ISEE presentate dagli italiani. Ma cosa rischia chi presenta un ISEE falsato? In primis vi è la più prevedibile delle sanzioni, ossia la decadenza del beneficio. Ciò avviene in quanto si andrebbe a guadagnare un diritto in maniera illecita ed irregolare.

Se ovviamente sono state già percepite delle somme, queste dovranno essere restituite da chi se ne è appropriato illecitamente. Si ricorda che le indagini sono fatte a campione e non su tutte le dichiarazioni, ma ad ogni modo fare i furbetti non è di certo la scelta più saggia.

ISEE falsato: sono previste anche sanzioni più severe?

office-with-documents-money-accounts-minOltre alla citata decadenza del beneficio con annessa restituzione delle somme eventualmente percepite, si può andare incontro anche a sanzioni ben peggiori. Infatti se tramite i controlli dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza si riesce a dimostrare che l’errore nell’ISEE è stato volontario, si è in presenza di un reato ai danni dello Stato ed è un vero e proprio reato di falso.

In questi casi le sanzioni sono severissime, si rischia infatti fino a sei anni di carcere.