Criptovalute: FTX fa crollare anche BlockFi, ora è panico

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
22/12/2022

Altro terremoto nel panorama delle criptovalute: dopo il recente fallimento di Ftx anche un’altra società ha annunciato la bancarotta. Si tratta di Core Scientific, una delle più grandi società di mining di Bitcoin presenti sul mercato. La capitalizzazione di mercato è passata da 4,3 miliardi a soli 78 milioni. Vediamo i dettagli della vicenda.

Bitcoin

Continua il periodo assolutamente negativo per le criptovalute, con l’ulteriore fallimento di un’altra grande società operante nel settore. Dopo Ftx, che aveva fatto vacillare e non poco gli investitori, è ora il turno di Core Scientific, un delle più grandi società di mining presenti nel mercato. A causare il crack sarebbe stato il crollo del prezzo delle criptovalute e l’aumento dei costi per l’energia.

Approfondiamo insieme la vicenda nel seguente articolo.

Criptovalute: fallisce anche Core Scientific

bitcoin-3890350_1920

Core Scientific ha ufficialmente dichiarato la bancarotta, dopo che la sua capitalizzazione di mercato è passata da 4,3 miliardi a soli 78 milioni di dollari nel giro di poco tempo. Il picco più alto è stato toccato nel Luglio 2021, in concomitanza del massimo valore toccato dai Bitcoin. In seguito il settore ha vissuto un periodo di crisi dalla quale non si sta più rialzando.

Ora è arrivato il temuto annuncio che preoccupa ancor di più gli investitori in cripto, Bitcoin soprattutto in quanto Core Scientific scambiava principalmente queste monete virtuali.

Core Scientific: cosa succede ora?

bitcoin-5675758_1280

Vediamo quali sono i possibili scenari futuri per la società e per l’intero sistema delle criptovalute. L’azienda ha dichiarato il fallimento non tanto a causa dei flussi di cassa generati, che continuano a restare positivi, bensì per quanto riguarda la difficoltà nel ripagare i leasing effettuati per utilizzare gli strumenti idonei alle attività di mining.

Al momento la società continuerà ad effettuare le operazioni di mining come regolarmente accade, ma lo spettro del fallimento è sempre più reale e c’è il rischio che non possa essere la sola.