Cryptovalute: quali Paesi le utilizzano di più?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
15/09/2022

La diffusione dell’utilizzo delle cryptovalute non segue lo stesso andamento in tutti gli Stati del mondo: vi sono infatti realtà che le utilizzano con maggior volontà e altre invece che sono più restie. Nel seguente articolo vedremo quali sono i paesi che le utilizzano di più e come mai. Scopriamone di più.

bitcoin technology crypto currency blockchain concept design

Quali sono e dove sono collocati i paesi che utilizzano maggiormente le cryptovalute a livello globale? La prima posizione è una sorpresa, così come anche il resto della classifica. Tale classifica è stata stilata dalla Global Crypto Adoption Index, che elenca le prime 20 posizioni dei paesi utilizzatori di monete digitali.

Tale elenco viene stilato utilizzando un apposito indicatore: l’Italia si trova in 51esima posizione.

Utilizzo delle cryptovalute: quali Paesi le usano di più?

Crypto

Vediamo dunque in primis quali sono i paesi che utilizzano di più le cryptovalute su scala globale, stando a quanto riportato dal Global Crypto Adoption Index. Questo elenca le prime 20 posizioni della classifica, ma in che modo viene stabilita la classifica? L’indice misura quante persone investono la maggior quota della propria ricchezza in crypto: si tratta di analizzare dunque il numero di investitori individuali più che quelli professionali.

Ecco di seguito le prime 20 posizioni:

  1. Vietnam
  2. Filippine
  3. Ucraina
  4. India
  5. Stati Uniti
  6. Pakistan
  7. Brasile
  8. Thailandia
  9. Russia
  10. Cina
  11. Nigeria
  12. Tacchino
  13. Argentina
  14. Marocco
  15. Colombia
  16. Nepal
  17. Regno Unito
  18. Ecuador
  19. Kenya
  20. Indonesia

Classifica uso crypto: come viene stilata?

cryptocurrency-3409655_1920

Vediamo ora come viene stilata la classifica dei Paesi che utilizzano maggiormente le cryptovalute a livello globale. I paesi che sono stati oggetto di analisi sono 146, di cui sono state considerate cinque metriche differenti al fine di stabilire una classifica.

I cinque sottoindici riguardano il valore della criptovaluta negli scambi centralizzati, ponderato in base alla parità del potere d’acquisto pro capite (PPP), il valore al dettaglio ricevuto presso borse centralizzate, ponderato PPP, volume degli scambi peer-to-peer (P2P), ponderato PPP e numero di utenti Internet, valore della criptovaluta ricevuto dai protocolli DeFi, ponderato PPP, valore al dettaglio ricevuto dai protocolli DeFi, ponderato PPP.