Ddl concorrenza: ecco le principali novità in arrivo

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
26/07/2022

Si avvicina il momento dell’approvazione del decreto Concorrenza, che ha tra le più attese delibere quella sulle concessioni balneari. L’iter tra le Camere sta per avere fine e nella giornata di oggi dovrebbe avvenire l’approvazione definitiva. Vediamo quali saranno le principali novità per gli italiani.

Spiaggia

Il Ddl Concorrenza è uno dei decreti più attesi dagli italiani, in quanto in esso dovrebbero essere previste molte norme essenziali per la vita di tutti i giorni. A partire dalla fortemente dibattuta legge sulle concessioni balneari, fino ad arrivare ai taxi e alle colonnine per le E-car. Vediamo cosa verrà approvato e cosa invece no nei prossimi paragrafi.

Ddl Concorrenza: cosa è stato previsto per i balneari?

Spiaggia

Vediamo in primis cosa è stato inserito nel decreto Concorrenza per quanto riguarda le concessioni balneari e la loro durata. Domani dovrebbe essere ufficiale la proroga delle concessioni demaniali per l’utilizzo del suolo pubblico fino al 31 Dicembre 2023, in ogni caso non oltre il 31 Dicembre 2024. La decisione è stata presa per consentire agli addetti ai lavori di elaborare con calma una nuova serie di norme ad hoc.

Tra le novità inoltre vi è anche la previsione di un indennizzo per coloro che saranno costretti ad uscire dalle concessioni. Ma il tema delle concessioni demaniali per gli stabilimenti balneari non è l’unico su cui vi era attesa.

Ddl Concorrenza: quali sono le altre novità?

taxi-g6cdaec381_1920

Per quanto riguarda l’altro tema fortemente atteso, legato ai tassisti, va segnalato che è avvenuto lo stralcio della norma sui taxi. Dunque per il settore non vi sarà alcun riassetto.

In seguito vi era grande attesa per il tema delle concessioni delle colonnine sulle autostrade italiane. Stando a quanto scritto nel testo l’assegnazione avverrà

mediante procedure competitive, trasparenti e non discriminatorie, nel rispetto del principio di rotazione.

Inoltre è stato previsto che queste prevedano:

l’applicazione di criteri premiali per le offerte in cui si propone l’utilizzo di tecnologie altamente innovative.