Decreto proroghe approvato: tutto quello che c’è da sapere

La Camera ha approvato il decreto proroghe con diverse estensioni legislative, inclusa l’espansione del lavoro agile, proroghe fiscali e di agevolazioni, l’estensione dei contratti di locazione per dipendenti impegnati contro la criminalità organizzata e il prolungamento delle attività di emergenza per l’Ucraina fino al 2023.

calendar-gddd9078ac_1920

La Camera ha dato il via libera definitivo al decreto proroghe, consolidando le modifiche legislative con 155 voti a favore, 97 contrari e 12 astenuti.

Questa decisione conferisce definitività alla norma, precedentemente approvata dal Senato il 16 novembre, che comprende una serie di estensioni e modifiche riguardanti diverse aree della legislazione italiana.

Ampliamento del lavoro agile e dei benefici fiscali

businessman-marking-on-calendar-for-an-appointment-min

Il decreto estende fino al 31 dicembre 2023 il lavoro agile per i lavoratori considerati “super fragili” a causa di patologie elencate dal decreto del 4 febbraio 2022. Tale estensione permette la riqualificazione in posizioni simili o all’interno dello stesso settore lavorativo senza alcuna diminuzione salariale.

Inoltre, si amplia questo diritto ai dipendenti del settore privato con figli minori di 14 anni, senza altro genitore beneficiario di aiuti finanziari, nonché a coloro a rischio maggiore di contagio da COVID-19 per ragioni mediche.

Proroga di agevolazioni economiche e fiscali

Tra le varie proroghe, si segnala l’incremento al 80% della garanzia per l’acquisto della prima casa dal Fondo di garanzia esteso fino al 31 dicembre 2023.

Spostamenti di scadenze fiscali, come il pagamento dell’imposta sostitutiva sulle criptovalute e i tributi previdenziali e assistenziali per i soggetti colpiti dall’alluvione in Lombardia nel luglio 2023, sono estesi al 15 novembre e al 31 ottobre 2023, rispettivamente.

Prolungamento di aiuti e agevolazioni

Le disposizioni includono anche la proroga fino al 31 dicembre 2025 per la presentazione delle richieste di risarcimento per vittime di reati violenti deliberati e la riapertura dei termini del “ravvedimento speciale” per regolarizzare posizioni fiscali entro il 20 dicembre 2023.

Estensione dei contratti di locazione e assegnazione

Il decreto prolunga fino al 31 dicembre 2024 la durata dei contratti di locazione o assegnazione degli immobili residenziali destinati ai dipendenti delle amministrazioni impegnate contro la criminalità organizzata, garantendo il diritto di prelazione all’assegnatario e il rinnovo dei contratti scaduti.

Emergenza ucraina e ulteriori proroghe

Le attività di assistenza connesse alla crisi ucraina, coordinate dalle autorità regionali di Trento e Bolzano insieme al Dipartimento della protezione civile, ottengono ulteriori fondi per l’intero 2023, grazie agli stanziamenti di 36 milioni di euro dal Fondo per le emergenze nazionali.

Lascia un commento