Detrazione assicurazione auto: cosa è possibile detrarre e come procedere

Quali sono le regole da conoscere per detrarre l’assicurazione auto con il modello 730, le eccezioni possibili e le condizioni da rispettare per usufruire della detrazione fiscale? Vediamo insieme nel dettaglio.

attractive-bearded-happy-man-good-car

Tra le detrazioni fiscali possibili con il modello 730 rientra anche l’assicurazione auto? La dichiarazione dei redditi, infatti, permette di detrarre alcune spese, tra cui le spese mediche e veterinarie, ma l’assicurazione auto in generale non è detraibile. Tuttavia, ci sono alcune eccezioni, come la polizza infortuni per il conducente e le polizze aggiuntive rispetto all’RC Auto, che possono essere detratte. Vediamo insieme nel dettaglio.

Modello 730: detrazione assicurazione auto

man-driving-car-from-rear-view (1)

Le uniche detrazioni concesse in merito alle automobili sono la polizza infortuni per il conducente e le polizze aggiuntive rispetto all’RC Auto.

A quanto ammonta la detrazione

La detrazione concessa è del 19% al pari delle spese mediche, ma solo se i costi sono sostenuti nell’anno di riferimento della dichiarazione dei redditi. Inoltre, il codice di riferimento per le polizze vita o infortuni è il numero 36. Si ricorda che il contribuente deve conservare i documenti del pagamento e il contratto assicurativo per godere della detrazione.

Polizza infortuni per il conducente

Per quanto riguarda la polizza infortuni per il conducente, viene precisato che l’importo da riportare in dichiarazione dei redditi è relativo solo alla parte di assicurazione auto riguardante tale voce, escludendo quindi l’RC Auto. La condizione necessaria per ottenere il rimborso del 19% della spesa è che il soggetto assicurato e la persona che contrae la polizza coincidano oppure che sia un familiare.

Spesa massima detraibile

Viene poi specificato che la spesa massima detraibile è di 530 euro (100,70 euro effettivi di detrazione), ma solo se la polizza copre il rischio morte o di invalidità permanente con percentuale superiore al 5%, e se c’è un’indicazione chiara del conducente che deve coincidere con l’intestatario della polizza o un suo familiare.

Lascia un commento