Dichiarazione dei redditi: chi non deve farla?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
28/05/2022

Si avvicina il momento della presentazione della dichiarazione dei redditi, uno degli appuntamenti più importanti con il fisco di tutto l’anno. Ma chi è tenuto e chi non lo è, a presentare la dichiarazione? Cerchiamo di scoprirlo insieme nel seguente articolo.

tasse calcolo

Vediamo insieme dunque chi è tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi. I modelli da utilizzare sono molti: dal modello 730 a quello per le persone fisiche, così come molte sono le categorie di persone tenute o meno a presentare la dichiarazione: chi deve farlo obbligatoriamente?

Scopriamo insieme chi è tenuto a farlo e chi non lo è, scoprendo anche quali sono i modelli da utilizzare per la presentazione.

Dichiarazione dei redditi: chi deve farla?

730-modello-blog

Cerchiamo di rispondere alla domanda cardine: chi deve fare la dichiarazione dei redditi? Sono tenuti a presentarla tutti coloro che nel 2021 hanno avuto un reddito da lavoro, che sia dipendente o autonomo. Sono considerati redditi anche la pensione e le rendite da terreni posseduti. Tutte queste categorie dovranno dunque impegnarsi nella presentazione della dichiarazione dei redditi.

Utilizzare i modelli messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate si va a dichiarare al Fisco tutti i redditi percepiti. Ovviamente ne sono esclusi eventuali introiti a nero. Può capitare però che alcune tipologie di redditi siano escluse dall’obbligo di redazione della dichiarazione. Vediamo quali sono e cosa devono fare.

Dichiarazione dei redditi: chi non deve presentarla?

1572951050764_modello_730_B

Vediamo ora quali sono i soggetti che non dovranno presentare la dichiarazione dei redditi nel 2022. In primis si tratta di quei soggetti che hanno avuto un reddito, non obbligati alla tenuta delle scritture contabili, che hanno un obbligo di imposta inferiore alle 10,33 euro.

Vi sono inoltre altre tipologie di reddito escluse, ossia:

  • redditi da abitazione principale, relative pertinenze e altri fabbricati non locati, se il fabbricato non è situato nello stesso Comune dell’abitazione principale;
  • redditi da lavoro dipendente o pensione;
  • redditi da lavoro dipendente o pensione e redditi da abitazione principale e relative pertinenze e altri fabbricati non locati se non situati nello stesso Comune dell’abitazione principale;
  • redditi da rapporti di collaborazione coordinata e continuativa compresi i lavori a progetto.