Dichiarazione dei redditi: come risparmiare fino a 2000 euro l’anno, consigli pratici

Nel processo di dichiarazione dei redditi, sia per chi si affida a un commercialista o al CAF sia per chi opta per il modello 730 precompilato, esistono diverse opportunità di detrazione che possono comportare un notevole risparmio fiscale.

Detrazioni Sanitarie

Detrazione delle Spese Mediche

Una delle voci di spesa più rilevanti nella dichiarazione dei redditi riguarda le spese sanitarie. È possibile detrarre dall’IRPEF lorda il 19% delle spese sanitarie superiori a 129,11 euro. Questa categoria include spese mediche generali, assistenza specifica, prestazioni specialistiche, e spese per protesi dentarie e sanitarie.

Detrazioni per l’Affitto

Detrazioni per giovani inquilini

Per i giovani inquilini di età compresa tra 20 e 31 anni, che vivono in un immobile in affitto diverso da quello della famiglia d’origine, esistono particolari detrazioni. I requisiti includono:

  • Contratto di locazione per immobili non di edilizia residenziale pubblica, di tipo signorile, o di destinazione turistica.
  • Residenza nell’immobile locato.
  • Reddito annuo inferiore a 15.493,71 euro.

La detrazione IRPEF è di 991,60 euro per i primi quattro anni di contratto o, se maggiore, il 20% dell’ammontare del canone di locazione fino a un massimo di 2.000 euro.

Detrazioni per inquilini di oltre 31 Anni

Autore: Tumisu / Pixabay

Per gli inquilini di età superiore ai 31 anni, le detrazioni variano in base al reddito:

  • 300,00 euro per un reddito fino a 15.493,71 euro.
  • 150,00 euro per un reddito tra 15.493,71 e 30.987,41 euro.

Inoltre, per gli inquilini di alloggi locati con contratti in regime convenzionale, le detrazioni sono di:

  • 495,80 euro per un reddito fino a 15.493,71 euro.
  • 247,90 euro per un reddito tra 15.493,71 e 30.987,41 euro.

L’Importanza di essere informati

Rimanere aggiornati sulle possibilità di detrazione è fondamentale per massimizzare il risparmio fiscale. Le detrazioni, soprattutto quelle meno conosciute, possono offrire un significativo risparmio, fino a 2.000 euro. Pertanto, è consigliabile consultare periodicamente le normative fiscali o rivolgersi a esperti per sfruttare appieno queste opportunità.