Dichiarazione, spese mediche: qual è la soglia per ottenere la rateizzazione

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
29/05/2022

Le spese sanitarie sono una delle voci più importanti da inserire nella dichiarazione dei redditi e poiché rappresentano un costo estremamente incidente in termini di detrazioni fiscali. Inoltre, in alcuni casi è possibile rateizzare la detrazione. Vediamo insieme nel dettaglio.

dichiarazione-redditi

Le spese mediche rappresentano un costo estremamente incidente in termini di detrazioni fiscali ed è necessario stare attenti anche laddove la dichiarazione sia compilata con il modello 730/precompilato o con l’aiuto di commercialisti e Caf.

Inoltre, può essere interessante valutare la soglia raggiunta dalle spese mediche, poiché ad un certo punto è possibile usufruire della rateizzazione.

Vediamo insieme nel dettaglio.

Dichiarazione: le spese sanitarie detraibili

writing-gbfc7726c3_1920In sede di dichiarazione dei redditi si possono portare a detrazione il 19% dei costi sostenuti su:

  • prestazioni rese da un medico generico incluse quelle per visite e cure di medicina omeopatica
  • acquisto di medicinali anche omeopatici da banco e con ricetta medica
  • prestazioni specialistiche
  • analisi, indagini radioscopiche, ricerche e applicazioni, terapie
  • prestazioni chirurgiche
  • ricoveri per degenze o collegati a interventi chirurgici
  • trapianto di organi
  • cure termali escluse le spese di viaggio e soggiorno
  • acquisto o affitto di dispositivi medici e attrezzature sanitarie (comprese le protesi sanitarie).

Inoltre, sono detraibili, nella stessa misura del 19%, le seguenti spese di assistenza specifica:

  • assistenza infermieristica e riabilitativa (per esempio, fisioterapia, kinesiterapia, laserterapia, eccetera)
  • prestazioni rese da personale in possesso della qualifica professionale di addetto all’assistenza di base o di operatore tecnico
  • assistenziale esclusivamente dedicato all’assistenza diretta della persona
  • prestazioni rese da personale di coordinamento delle attività assistenziali di nucleo
  • prestazioni rese da personale con la qualifica di educatore professionale
  • prestazioni rese da personale qualificato addetto ad attività di animazione e di terapia occupazionale.

Le spese sanitarie precedentemente elencate vanno inserite nella dichiarazione dei redditi per l’importo superiore 129,11 euro.

Spese mediche: soglia di rateizzazione

hands-writting-laptop-min

La soglia di spese mediche e sanitarie oltre la quale è possibile usufruire della rateizzazione è pari a 15.493,71 euro al lordo della franchigia di 129,11 euro nel caso di spese sanitarie del contribuente e di familiari a carico. In questo caso, le detrazioni possono essere ripartite in quattro quote annuali di pari importo.

Il tetto massimo per le detrazioni sanitarie previsto per le spese di familiari non a carico ma affetti da patologie esenti è pari a 6.197,48 euro, per la sola parte di spesa che non trova capienza IRPEF dovuta dal soggetto con patologia.