Domanda di disoccupazione 2022: come funziona e chi può farla

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
06/09/2022

Indennità di disoccupazione: quando spetta? Oltre al fatto di aver perso il lavoro, servono altri requisiti per poter chiedere e percepire l’indennità. Vediamo tutto ciò che serve sapere a riguardo nel sguente articolo.

man-being-fired-from-his-job-min

Per ottenere l’indennità mensile di disoccupazione è necessario presentare domanda all’INPS. Ma in quali situazioni spetta l’indennità?

Vediamo nel dettaglio come fare domanda di disoccupazione 2022, quali sono i requisiti da rispettare e i documenti necessari da presentare all’ Inps per ottenere l’indennità.

Domanda di disoccupazione 2022: a chi spetta?

money-1005464_1920

L’indennità di disoccupazione 2022 è destinata a tutti i lavoratori che hanno perso involontariamente il lavoro, ad esclusione:

  • dei dipendenti a tempo indeterminato delle Pubbliche Amministrazioni;
  • degli operai agricoli a tempo determinato o indeterminato.

Potranno richiedere l’indennità:

  • gli apprendisti;
  • i dipendenti della Pubblica Amministrazione con un contratto a tempo determinato;
  • il personale artistico con contratto subordinato a tempo determinato;
  • i soci lavoratori di cooperative con un rapporto di lavoro subordinato.

Oltre a queste categorie, possono fare richiesta del sussidio di disoccupazione anche:

  • le lavoratrici che hanno presentato le dimissioni nel periodo della maternità, purché si tratta di dimissioni per giusta causa;
  • le lavoratrici madri obbligate a presentare le dimissioni durante il periodo tutelato dalla maternità;
  • i lavoratori che sono stati licenziati per motivi disciplinari.

Domanda di disoccupazione: come fare

inps-pensioni-1200×675

La domanda di disoccupazione deve essere presentata entro 68 giorni dalla perdita del posto di lavoro, esclusivamente in modalità telematica, attraverso il sito dell’INPS, previa autenticazione tramite SPID, CIE o CNS.

Una volta entrati nell’area riservata, bisognerà:

  • selezionare “Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito”;
  • cliccare sulla dicitura Naspi, presente sulla barra di sinistra;
  • cliccare su “Indennità di Naspi”;
  • inviare la domanda.

Al termine della procedura viene richiesto di controllare i propri dati anagrafici e di indicare le motivazioni del licenziamento.