Domanda di disoccupazione: le novità del 2022

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
06/01/2022

La nuova Legge di Bilancio è intervenuta in materia di richiesta di disoccupazione, andando ad introdurre nuovi requisiti ed importi. Vediamo nel seguente articolo tutte le novità in Legge di Bilancio per l’indennità della Naspi e le istruzioni INPS.

1619257029-1617779768-inps

La Manovra ha portato molte novità riguardo alla domanda di disoccupazione per il 2022, in quanto sono stati modificati i requisiti e gli importi dell’indennità di disoccupazione per i lavoratori con rapporto di lavoro subordinato. Attualmente la Naspi spetta a partire dall’ottavo giorno successivo alla fine del rapporto di lavoro.

Le somme vengono erogate mensilmente per importi pari alla metà delle settimane normalmente lavorate negli ultimi quattro anni. Vediamo tutte le novità introdotte per il 2022.

Domanda di disoccupazione 2022: quali sono i requisiti?

ROMA DESERTA

Analizziamo in primis quali sono i nuovi requisiti introdotti per poter accedere alla Naspi 2022. La domanda può essere presentata da coloro che hanno perso involontariamente il lavoro e che rientrino tra le seguenti categorie:

  • apprendisti;
  • soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato con le medesime cooperative;
  • personale artistico con rapporto di lavoro subordinato;
  • dipendenti a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni.

Ne risultano invece esclusi coloro che sono:

  • i dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche Amministrazioni;
  • gli operai agricoli a tempo determinato o indeterminato.

Con la Manovra, viene meno il requisito dei 30 giorni di lavoro effettivo nei 12 mesi che precedono l’inizio della disoccupazione.

Domanda di disoccupazione 2022: come fare domanda?

Lavoro, Triste

Analizziamo ora come fare domanda per ottenere la Naspi 2022. La domanda deve essere presentata entro e non oltre 68 giorni dalla perdita del lavoro, e deve essere presentata mezzo online. Il portale da utilizzare è quello messo a disposizione dall’INPS, ove per accedervi è necessario avere PIN, SPID, CIE o CNS.

Di seguito vi riportiamo i passaggi da seguire per completare la procedura:

  • selezionare Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito;
  • cliccare sulla dicitura Naspi, che comparirà sulla barra di sinistra;
  • una volta entrati in questa sezione dovrete cliccare su Indennità di Naspi;
  • Invio domanda.