Ecobonus auto, possibile proroga nel 2022: importi e come funziona

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
27/11/2021

L’ecobonus per l’acquisto di veicoli a basse emissioni potrebbe venire prorogato anche nel 2022. L’annuncio è arrivato dal Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, che ha anticipato al Parlamento le prossime mosse del Governo per il settore automotive. Vediamo quali sono le novità a riguardo.

car-5591458_1920

Ecobonus auto anche nel 2022? L’indiscrezione è stata lanciata direttamente dal Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, che durante un Question Time al Parlamento ha annunciato la possibile proroga dell’incentivo all’acquisto di veicoli a basse emissioni.

Una decisione che sarebbe legata all’impegno dell’Esecutivo di rendere sempre più sostenibile la transizione ecologica nel Paese: analizziamo le parole del Ministro e i dettagli della misura.

Giorgetti: Ecobonus anche nel 2022

car-5591460_1920


Leggi anche: Ecobonus auto 2021, nuovi incentivi: importi e come ottenerli

L’ecobonus auto potrebbe avere un futuro anche oltre il prossimo 31 dicembre, data in cui scade la possibilità di beneficiare dell’incentivo per l’acquisto di veicoli green a basse emissioni.

La novità è arrivata dal Ministro della Transizione Ecologica Giancarlo Giorgetti, che si è espresso a proposito della misura nel corso di un Question Time al Parlamento:

“Il Governo considera in via prioritaria il settore automotive e green. Per quanto riguarda il sostegno all’acquisto stiamo monitorando con attenzione l’ultimo provvedimento per vedere dove si indirizza la richiesta. Non è da sottovalutare la possibilità di inserire una misura di rifinanziamento nella Legge di Bilancio 2022, ma tenendo conto degli sviluppo del mercato”.

Dopo il primo rifinanziamento della misura, avvenuto con il decreto Fiscale che ha stanziato ulteriori 100 milioni di euro, potrebbe quindi esserci un nuovo rinnovo dell’incentivo per tutto il 2022.

Ecobonus auto: come funziona

bollo-auto-1200×675

L’ecobonus è un incentivo rivolto ai soggetti che decidono di acquistare un veicolo nuovo o usato a basse emissioni (con o senza rottamazione).

L’agevolazione va richiesta direttamente al rivenditore, che si occuperà della gestione della pratica per ottenere lo sconto, corrisposto all’acquirente mediante compensazione con il prezzo di acquisto.

Gli importi dei contributi previsti per il 2021 sono i seguenti:


Potrebbe interessarti: Stop ecobonus auto 2021: come ottenere l’extrabonus

  • sconti dal 30% al 40% sul prezzo di acquisto (fino ad un massimo di 4 mila euro) per i veicoli di categoria L, con rottamazione di un veicolo della categoria L omologato alle classi Euro 0, 1, 2 e 3, ovvero oggetto di ritargatura ai sensi del Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 76 del 2 febbraio 2011;
  • da 1.500 euro a 6.000 euro per i veicoli di categoria M1, con rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato alle classi Euro 0, 1, 2, 3 e 4 e immatricolato da almeno 10 anni.
  • da 800 euro a 8.000 euro per i veicoli di categoria N1 e M1 speciali.