Economia: cosa cambia con il nuovo governo?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
27/09/2022

La schiacciante vittoria della Meloni e del centrodestra ha mostrato le chiare intenzioni degli italiani di volere un governo di maggioranza. Questo avrà il compito di sbrigare questioni assai spinose come l’inflazione e il caro bollette. Come potrebbero essere affrontati i principali temi economici di attualità?

reddito di cittadinanza

Il trionfo di Fratelli d’Italia è uno splendido piano di saper sfruttare le debolezze delle altre forze politiche che per quasi cinque anni hanno giocato al gatto e il topo, susseguendosi in governi politici di scarso successo. Pian piano le modalità di propaganda della Meloni sono divenute sempre più mature, fino a conquistare un ampio spettro di consensi, che la portano oggi ad essere la candidata numero uno per la Presidenza del Consiglio.

Qual è il programma economico di Fratelli d’Italia?

Meno tasse e conti più stabili

tasse calcolo

Due prime mosse che il governo di centrodestra attuerà sono quelle di andare a ridurre il cuneo fiscale sulle famiglie e sui lavoratori italiani, andando così a garantire maggiore stabilità dei conti pubblici e più reddito alle famiglie. Questo verrà attuato senza l’introduzione della famosa flat tax per le partite Iva come promesso da Salvini, bensì con l’applicazione di questa solo ai redditi incrementali.

Inoltre si andrebbe a riformare il sistema dell’Irpef, con l’introduzione del quoziente familiare. Verrebbe ritoccato al rialzo il limite al pagamento in contanti, in antitesi con quanto fatto negli anni precedenti.

Sostegno alle imprese e al made in Italy

2021-Roncadin-Dario-Esterni-Azienda-7

Non mancheranno anche i sostegni al tessuto imprenditoriale italiano, tema da sempre caro alla Meloni e ai partiti di centrodestra in generale. Nello specifico, verranno forniti degli incentivi a coloro che apriranno nuove imprese, andando a creare preziosi nuovi posti di lavoro per gli italiani. Verranno inoltre disincentivate le delocalizzazioni verso i famosi paradisi fiscali in Europa e nel mondo.

Verrà potenziata fortemente l’Agenzia Ice per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, che avrà come obiettivo quello di favorire il proliferare dell’export italiano di prodotti Made in Italy nel mondo.