Elezioni 2022: ecco i primi risultati

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
26/09/2022

Dopo la chiusura delle urne sono stanno avendo il via le prime fasi di scrutinio, iniziando proprio dalla Camera dei Deputati. I risultati evidenziano una netta vittoria della destra, come ampiamente prevedibile nel pre elezioni. Cosa succederà ora? Analizziamo insieme la vicenda.

reddito di cittadinanza

Sono stati resi noti i primi trend poll, ossia previsioni su quel che sarà il risultato delle elezioni basandosi sui dati dei primi scrutini che sono stati effettuati in queste ore. Gli esperti di SWG stanno rendendo noti i dati, che ricordiamo sono in continuo aggiornamento. L’inferenza statistica è comunque ad un ottimo livello e consente di avere il prima possibile delle anticipazioni.

I trend poll evidenziano una netta vittoria del grande favorito, ma anche qualche sorpresa. Vediamole insieme.

Elezioni 2022: cosa dicono i trend poll?

salvini_serio_fg

Il trend poll appena pubblicato dai provider di dati sulle elezioni, evidenziano una netta vittoria del partito di Giorgia Meloni Fratelli d’Italia. Il partito si attesta in una percentuale compresa tra una forbice del 23% e il 27%, staccando il Partito Democratico fermo al 21%. In netta crescita il Movimento 5 Stelle, con il 17,5% delle preferenze, mentre crolla La Lega.

Il partito di Matteo Salvini potrebbe essere al di sotto del 10% delle preferenze, facendo segnare un netto calo di consensi che andrebbero a minare la sua posizione nel governo.

Elezioni 2022: come sarà il prossimo governo?

conte-m5s

Vediamo ora come sarà il prossimo governo, risultante dalle elezioni appena concluse. Giorgia Meloni sarà il premier del nuovo governo, che avrà fortissime connotazioni di centrodestra. Il secondo partito della coalizione, salvo sorprese, dovrebbe essere la Lega ma con consensi che rischiano di essere tre volte inferiori rispetto a quelli del partito della Meloni.

In questo caso acquisirebbe maggior importanza Silvio Berlusconi, che potrebbe giocarsi il secondo posto all’interno della coalizione. Non dovrebbero essere presenti esponenti del Pd, che si piazzerà al primo posto dell’opposizione dopo anni di governo. L’ago della bilancia potrebbe essere nelle mani del terzo polo o del Movimento 5 Stelle.