Energia: Eni al centro dei nuovi accordi in Africa

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
21/04/2022

Il governo è impegnato in Africa nello stringere nuovi accordi per la fornitura in particolare di gas per le imprese e le famiglie italiane. Stando ai potenziali nuovi accordi con Congo e Angola, Eni sarà al centro del progetto, in particolare per quanto riguarda lo stoccaggio in loco. Approfondiamo la questione.

biogas-2919235_1920 (1)

L’Italia è alla costante ricerca di forniture di gas eccezionali, in grado di andare a sostituire quello che verrà a mancare dalla Russia. Le nuove sanzioni a mosca infatti causeranno un brusco stop dell’acquisto di gas russo, fondamentale per l’economia italiana ed europea. Le soluzioni dunque vanno trovate altrove, ne sono esempi i recenti accordi con Algeria ed Egitto.

Ora il governo è pronto a stringere accordi anche con Angola e Congo, con Eni protagonista: vediamo tutte le novità a riguardo.

Energia: i nuovi accordi in Africa

Gas

E’ ufficialmente partita la missione del governo italiano in Africa, con assenza illustre quella del Premier Draghi in quanto positivo al covid. Stando alle recenti indiscrezioni i nuovi accordi con Angola e Congo per la fornitura di gas dovrebbero essere firmati nella giornata di oggi. Se il governo giocherà un ruolo politicamente importante, si può dire altrettanto per la parte operativa dell’accordo, ossia Eni.

Vediamo in che modo Eni entrerà nell’accordo e soprattutto quali sono gli obiettivi per il Bel Paese.

Il ruolo di Eni nell’accordo

disdetta-eni-gas-luce

Eni come detto giocherà un ruolo molto importante nel nuovo accordo per la fornitura di gas con Angola e Congo. Il piano è quello di far arrivare in Italia almeno 5 miliardi di metri cubi di gas in più all’anno, cercando di compensare l’addio al gas russo.

A livello tecnico, il gas verrà estratto e liquefatto in loco sempre da Eni, ed in seguito si provvederà al trasporto in Italia. Successivamente il materiale verrà ritrasformato in gas nei rigassificatori, per poi essere distribuito su scala nazionale.