Energia sostenibile: è possibile produrre energia con i droni?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
18/06/2022

La novità assoluta del mondo dell’energia sostenibile, arriva dalla Svizzera, dove si sta sviluppando una metodologia del tutto innovativa per la produzione dell’energia. Vediamo di cosa si tratta insieme nel seguente articolo, cercando di capire la fattibilità su larga scala di questa novità.

Eolico

Si può produrre energia 100% sostenibile utilizzando un drone? In Svizzera si sta sviluppando una start up che punta forte su questa tecnologia, in quanto potrebbe garantire un futuro sostenibile per molte città. Il drone sfrutta il vento per produrre energia, dunque più in alto si sale e più energia si produce, ma è realmente il caso di puntarci?

Approfondiamo la questione insieme nel seguente articolo.

Skypull: ecco il progetto per produrre energia sostenibile

Droni

Il progetto è in fase di sviluppo, ma dopo cinque anni di segreta progettazione, è stato finalmente dichiarato al mondo. Skypull è un sistema innovativo di droni, che consentirà di produrre energia sfruttando il vento, una svolta nell’utilizzo delle energie rinnovabili. Se il progetto dovesse andare in porto andrebbe poi valutata la possibilità di produrlo su vasta scala.

La start up ha già testato oltre 20 tipi di prototipi e vinto numerosi franchi svizzeri in premio per l’innovazione introdotta ne mondo dell’energia e della sostenibilità. Vediamo ora quali sono i punti forti del progetto.

Skypull: perché può funzionare?

Droni

Vediamo ora quali sono le caratteristiche dei droni Skypull, che consentiranno ai droni di essere utilizzati per produrre energia. Il grande vantaggio di utilizzare i droni è che questi sono in possesso di una struttura più resistente e in grado di catturare al meglio l’energia del vento. Rispetto ad altri progetti come le vele di Skysails o un aquilone di Kitenergy, questo si mostra molto più avanzato.

Ma come spiega il fondatore della start up Aldo Cattano, ci sono ancora dei punti da sistemare: “Cerchiamo un visionario che voglia investire in noi e accetti che l’energia pulita sia una scommessa, non un guadagno immediato”.

Si vocifera che sul progetto abbia messo gli occhi anche Bill Gates: seguiremo da vicino la vicenda.