Esenzione canone Rai 2023: a chi spetta e come fare domanda

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
21/12/2022

Anche nel 2023 alcune categorie di contribuenti potranno beneficiare dell’esonero totale o parziale dal pagamento del canone Rai. Vediamo nel seguente articolo tutti i soggetti che non dovranno pagarlo e cosa bisogna fare per richiedere l’esenzione.

close-up-person-using-the-television-remote-min

Canone Rai: confermate anche per il 2023 le esenzioni dal pagamento dell’imposta per determinate categorie di contribuenti. L’importo della tassa annuale di abbonamento alla TV, ricordiamo, verrà addebitato anche quest’anno nella bolletta della luce ripartito in dieci rate mensili, da gennaio a ottobre.

Vediamo nel dettaglio chi sono i soggetti che non dovranno pagare il canone Rai 2023.

Canone Rai 2023: le categorie esonerate

man-holding-a-tv-cable-remote-control-watching-tv-life-style-entertainment-young-people-fashion-design-and-interior-concept-men-with-the-remote-control-shows-thumb-up-min

Il canone Rai 2023 è dovuto da tutti i contribuenti che possiedono una televisione o altri apparecchi adattabili alla ricezione dei canali televisivi. I seguenti soggetti, tuttavia, anche per il prossimo anno potranno beneficiare dell’esonero del canone Rai:

  • anziani over 75 titolari di reddito non superiore a 8.000 euro (ai fini del diritto all’esenzione del canone è necessario che il compimento dei 75 anni avvenga entro il 31 gennaio 2022);
  • militari delle Forze Armate Italiane;
  • militari di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze NATO;
  • agenti diplomatici e consolari (ma solo per quei Paesi per cui è previsto lo stesso trattamento per i diplomatici italiani);
  • rivenditori e negozi in cui vengono riparate TV;
  • chiunque dichiari di non possedere alcuna televisione in casa.

Esenzione canone Rai 2023: come fare domanda

canone-rai-1217

L’esenzione del canone Rai non si applica in automatico. Per evitare di vedersi addebitare i 90 euro di canone in bolletta, infatti, è necessario presentare la domanda entro le seguenti scadenze:

  • 2 maggio 2023 per richiedere l’esonero annuale;
  • 31 luglio 2023 per richiedere l’esonero per il secondo semestre dell’anno.

I richiedenti che intendono presentare la domanda per l’esonero annuale devono aver compiuto i 75 anni d’età entro il 31 gennaio 2023. Nel caso in cui il requisito d’età dovesse essere raggiunto entro il 31 luglio 2023, invece, l’esonero spetterà solo per il secondo semestre.

La domanda per l’esenzione del canone RAI 2022 spetta direttamente al contribuente o a un suo erede, che possono presentarla utilizzando l’applicazione web presente sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, oppure tramite PEC all’indirizzo [email protected].

In alternativa, nel caso non sia possibile inviare la domanda di esenzione in modalità telematica, si può inviare il modulo, accompagnato da un valido documento di riconoscimento, tramite raccomandata all’indirizzo “Agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale I di Torino, Ufficio Canone TV, Casella postale 22, 10121 Torino”.