Età pensionabile e pandemia: gli scenari futuri

12/07/2021

Gli effetti della pandemia sono osservabili anche sull’età pensionabile, che difficilmente si scosterà dai 67 anni ora in vigore. L’adeguamento biennale a cui è sottoposta l’età pensionabile infatti potrebbe rimanere invariato. Scopriamo la vicenda nel dettaglio.

sad-frustrated-senior-woman-pensioner-having-depressed-look-holding-hand-on-her-face-calculating-family-budget-sitting-at-kitchen-counter-with-laptop-papers-coffee-calculator-and-cell-phone-min

La legge Dini prima, che prevedeva aggiustamenti ogni tre anni, e la legge Fornero poi, che lo ha abbassato a due, hanno fissato degli appuntamenti fissi per le modifiche dell’età pensionabile.

Ad oggi la soglia è a 67 anni, ma per gli effetti della pandemia rischia di rimanere a questo livello anche a fronte dell’aggiustamento in arrivo nel 2023.

Bisognerà attendere il 1° Gennaio 2023 per avere risposte ufficiali, nel mentre analizziamo i probabili scenari.

Quanto resisterà l’età pensionabile a 67 anni?

attractive-experienced-sixty-year-old-man-accountant-holding-papers-having-concentrated-focused-look-while-working-on-financial-report-sitting-at-desk-using-laptop-people-lifestyle-and-technology-min

Secondo le stime effettuate annualmente dall’ISTAT, l’età pensionabile, in quanto dipendente dalla crescente aspettativa di vita, dovrebbe essere spostata in avanti di circa 2-3 mesi ogni biennio.


Leggi anche: Buste paga, premi per gli statali: importi e a chi spettano

Tali stime ovviamente non potevano tenere in considerazione la pandemia, che potrebbe aver abbassato l’aspettativa di età pensionabile.

Visto che l’adeguamento dei requisiti per la pensione, previsto per il prossimo 1° Gennaio 2023, sarà calcolato come la differenza tra la media dell’incremento delle aspettative di vita dopo i 65 anni nel biennio 2019-2020 rispetto a quello registrato tra il 2017 e il 2018, è molto probabile che l’età pensionabile rimarrà fissa a 67 anni.

Età pensionabile: futuri incrementi

Old people making photo selfie vector illustration

Gli effetti della pandemia, come già detto, causeranno lo stallo dell’età pensionabile per il biennio 2023-2024. Gli esperti prospettano che anche il biennio successivo (2025-2026) sarà caratterizzato dalla stessa età pensionabile, dunque quando avverrà il prossimo rialzo?

Con buone probabilità, nell’adeguamento del 1° Gennaio 2027 assisteremo ad un aumento dell’età pensionabile, in quanto dovrebbe tornare a crescere anche l‘aspettativa di vita.

Va ricordato che questo meccanismo avrà conseguenze anche per le altre misure per l’accesso alla pensione, con l’eccezione della pensione anticipata e di Quota 41, per le quali l’adeguamento con le aspettative di vita è bloccato fino al 1° gennaio 2027.

Mattia Anastasi
  • Laureato in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
  • Laureando in Finanza e Metodi Quantitativi per l'Economia curriculum in Assicurazioni
  • Esperto in: Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica