Facebook vince in tribunale: +4% a Wall Street

30/06/2021

Facebook: respinta l’accusa di “monopolio dei social” avviata dalla FTD e da 48 stati americani nei confronti del colosso della Silicon Valley. Vola in borsa la società di Mark Zuckerberg, che guadagna oltre il 4% a Wall Street con una capitalizzazione che schizza sopra i mille miliardi di dollari.

social-media-763731_1920

Facebook continua a confermare il suo strapotere. Nella giornata di lunedì 28 giugno 2021, la big tech di proprietà di Mark Zuckerberg è stata scagionata dall’accusa di “monopolio dei social” avviata dalla Federal Trade Commission (FTC) e da altri 48 stati americani.

L’azione antitrust, volta a limitare l’impressionante forza di Facebook nel mondo dei social network, sarebbe stata fatta cadere da un giudice federale: troppo scarsa, secondo la sua opinione, la documentazione presentata dalle autorità regolatrici statunitensi.

Respinta azione antitrust contro Facebook

facebook


Leggi anche: Wall Street: crolla il Nasdaq e l’hi-tech, cosa succede?

Nella notte italiana tra il 28 e il 29 giugno Facebook ha riportato un’importante vittoria in materia di antitrust.

Il colosso della Silicon Valley era stato recentemente accusato di “monopolio dei social” con un’azione avviata dalla Federal Trade Commission (FTC) e da 48 stati americani, secondo cui Facebook Inc. deterrebbe ormai una quota del mercato dei social network superiore al 60%.

Ma ci ha pensato James Boasberg a dare ragione a Mark Zuckerberg: secondo il giudice federale, infatti, sarebbe insufficiente la documentazione presentata dai regolatori statunitensi per sorreggere l’accusa di monopolio.

Un duro schiaffo, quindi, ai tentativi delle autorità americane che da tempo cercano di limitare l’enorme strapotere di Facebook.

Non si tratta, tuttavia, di un capitolo totalmente chiuso: le stesse autorità potranno riformulare l’azione antitrust nell’arco dei prossimi 30 giorni.

Facebook vola in borsa: +4% a Wall Street

Immediato l’effetto della decisione del giudice sul titolo di Facebook, che nella notte ha guadagnato oltre il 4% a Wall Street.

Un’altra crescita impressionante, che porta la capitalizzazione di mercato della società a superare i mille miliardi di dollari per la prima volta nella sua storia, affiancando gli altri giganti della Silicon Valley come Amazon, Apple, Google e Microsoft.

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureando in Management Internazionale
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica