Fisco 2022: addio ai condoni fiscali?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
12/03/2022

È in arrivo la riforma del sistema della Riscossione, che porterà importanti novità per tutti i soggetti convolti nel sistema di sanamento dei debiti. Con la riforma del sistema, però, potrebbero venir meno gli interventi di rottamazione saldo e stralcio. Approfondiamo la questione.

agenzia-delle-entrate

La nuova Legge di Bilancio ha introdotto moltissime novità per quanto riguarda il sistema della riscossione. Il nuovo sistema prevede un gran cambiamento per quanto riguarda i condoni fiscali. Nel dettaglio, non ci sarà più spazio per la rottamazione delle cartelle, saldo e stralcio, pace fiscale e definizioni agevolate.

La nuova Manovra ha inoltre modificato le regole per la riscossione degli incassi, con l’obiettivo di migliorare la situazione all’Agenzia delle Entrate.

Riscossione: la Corte Costituzionale blocca i condoni fiscali

Soldi

Cosa è accaduto al sistema dei condoni fiscali dopo l’entrata in vigore della nuova Legge di Bilancio? Riassumendo, la Manovra ha introdotto delle nuove regole che non hanno fatto altro che limitare ancor di più il raggio d’azione del sistema della Riscossione e della pace fiscale.

Inoltre, è intervenuta la Corte di Cassazione, che con una sentenza si è allineata a quanto previsto dalla Manovra:

“Dovranno essere evitati interventi di “rottamazione” o “stralcio” contrari al valore costituzionale del dovere tributario e tali da recare pregiudizio al sistema dei diritti civili e sociali tutelati dalla Costituzione”.

Condoni fiscali: come mai si va verso lo stop?

tasse calcolo

Vediamo come si è arrivati a porre delle regole che andranno a limitare il raggio d’azione del sistema della riscossione e della pace fiscale. Una sentenza della Corte di Cassazione del 2019 prevede che il pagamento delle tasse è “qualificabile come dovere inderogabile di solidarietà”, in quanto finanzia l’intero sistema dei diritti costituzionali, per i quali sono necessari moltissimi fondi.

Per questo è necessario dare un taglio al sistema della riscossione, anche se il governo si sta muovendo in tutt’altro senso, garantendo un nuovo sistema di rateizzazione.