Fisco: quanto guadagna lo Stato dagli errori nelle dichiarazione dei redditi?

Si avvicina il momento tanto atteso della dichiarazione dei redditi, fondamentale per scattare la fotografia reddituale delle famiglie italiane. Capita a volte di commettere degli errori nella compilazione dei modelli, che possono comportare spese eccessive sui redditi: quanto guadagna lo Stato da questi errori?

tasse calcolo

La compilazione dei moduli per la dichiarazione dei redditi viene sempre di più effettuata da casa autonomamente, utilizzando i modelli precompilati da parte dell’Agenzia delle Entrate. A volte barrare una casella errata sui bonus edilizi, sulle spese mediche o su quelle veterinarie, possono portare ingenti entrate inaspettate nelle casse dello Stato.

Dai primi controlli effettuati a riguardo è emerso come lo Stato abbia incassato circa 5 miliardi di euro da dichiarazioni erroneamente compilate. Approfondiamo la questione.

Fisco: quanto guadagna lo Stato dagli errori in compilazione?

pagamenti tasse

Come detto, quella degli errori nella compilazione della dichiarazione dei redditi è una fonte di entrate inattesa per lo Stato. Circa 5,2 miliardi di euro sono guadagnati in questa maniera, trattandosi di un’ingente entrata. Si tratta di circa il 38% del bottino complessivo che è stato recuperato dall’evasione fiscale dell’intero 2021.

Rispetto al 2021 si tratta di un valore superiore agli incassi dall’intero sistema della Riscossione, che lo scorso anno si è attestato a quattro miliardi di euro. Il meccanismo che scopre questi errori è totalmente automatizzato: scopriamo come funziona.

Controlli automatizzati: come funzionano?

2800agenzia-entrate

Vediamo come funzionano e cosa comportano i controlli automatizzati predisposti dall’Agenzia delle Entrate. Grazie a questi infatti è possibile identificare gli errori nella compilazione delle dichiarazioni dei redditi: errori che possono costare caro ai contribuenti. Può capitare dunque che pratiche a prima vista fraudolente, sono in realtà dei semplici errori di compilazione.

Il sistema dei controlli automatizzati è orientato proprio a stanare queste pratiche, per evitare di confonderle con quelle degli evasori fiscali, vero obiettivo delle verifiche messe in atto dall’Agenzia delle Entrate.

Lascia un commento