Fisco, tax day in arrivo: quando cade e cosa si paga

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
17/08/2022

Questo mese cada il tax day, ossia il giorno in cui Partite Iva e commercialisti dovranno effettuare i versamenti delle tassa. A causa della sospensione degli adempimenti, la data è slittata di qualche giorno. Vediamo insieme a quando e cosa si paga.

calendar-gddd9078ac_1920

Si avvicina il cosiddetto tax day per le Partite Iva e i commercialisti. Il 22 agosto saranno ben 168 i versamenti da effettuare, a causa della sospensione egli adempimenti tra il primo e il 20 agosto. In tal modo, quelli in scadenza sono slittati al 20 agosto, come previsto dall’articolo37, comma 11-bis, dl n. 223/2006. Tuttavia, cadendo quest’anno di sabato, il termine slitta automaticamente al 22 agosto.

Tax day: cosa si paga

office-with-documents-and-money-accounts

Tra i versamenti da effettuare il 22 agosto troviamo le imposte sui redditi, la Dichiarazione Intrastat e l’imposta di bollo trimestrale, i contributi Inps, gli adempimenti contabili e la domanda rimborso Iva trimestrale.

Le imposte sui redditi

L’appuntamento più corposo è senza dubbio quello con il pagamento delle imposte, con l’acconto 2021 e il saldo 2022. In questo caso va considerata anche la maggiorazione dello 0,40%. L’adempimento riguarda i versamenti di:

  • Irpef;
  • addizionali;
  • Imposta di bollo;
  • cedolare secca;
  • ritenute;
  • Iva;
  • Ires;
  • Irap;
  • Imposta di registro;
  • Imposte sostitutive.

Dichiarazione Intrastat e l’imposta di bollo trimestrale

Anche la dichiarazione mensile Intrastat va inviata entro il 22 agosto. Questa riguarda gli acquisti di beni e servizi da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato effettuati dagli enti non soggetti passivi Iva e dagli agricoltori esonerati usando il Modello INTRA 12.

Per l’imposta di bollo sugli assegni circolari va presentata la dichiarazione relativa all’ammontare complessivo degli assegni in circolazione alla fine del trimestre solare precedente.

Contributi Inps

Il 22 agosto è anche il termine ultimo per il pagamento dei contributi Inps. Nello specifico, la scadenza riguarda:

  • il versamento dei contributi Inps per artigiani e commercianti;
  • il versamento dei contributi Inps per chi è in gestione separata;
  • il versamento dei contributi Inps per i lavoratori dipendenti.

Adempimenti contabili

Per quanto riguarda gli adempimenti contabili, ci sono tre appuntamenti da tenere in considerazione:

  • per i soggetti Iva c’è l’missione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è stata effettuata l’operazione, oltre alle fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente;
  • ASD, Pro-loco e altre associazioni devono annotare, anche con un’unica registrazione, l’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali, con riferimento al mese precedente;
  • gli esercenti commercio al minuto non obbligati alla trasmissione telematica dei corrispettivi: registrazione, anche cumulativa, delle operazioni per le quali è stato rilasciato lo scontrino fiscale o la ricevuta fiscale, effettuate nel mese solare precedente.

Domanda rimborso Iva trimestrale

I contribuenti Iva per i quali sussistono i presupposti di legge per chiedere i rimborsi infrannuali devono presentare la richiesta di rimborso o utilizzo in compensazione del credito Iva trimestrale in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.