Flat Tax e obbligo POS sopra i 60 euro, l’Unione Europea bloccherà il governo?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
01/12/2022

Sono giorni molto intensi per quanto riguarda l’approvazione della Legge di Bilancio: questa infatti contiene delle misure che dovranno essere prima giudicate ed approvate dall’Unione Europea. La task force della Commissione è infatti a Roma per analizzare in particolare la legge sul contante. Cosa potrebbe accadere?

payment-with-credit-card-businessman-holding-pos-terminal-pay-min

Mentre si è avviato l’iter per l’approvazione della Legge di Bilancio, ci sono ancora molti dettagli da limare sulle nuove misure introdotte dal governo. In particolare sono in discussione alcuni punti della Manovra, che sono non proprio in linea con quanto stabilito dal PNRR. Per valutarli sono in corso dei controlli da parte della Commissione Europea, in particolare sulla circolazione del contante.

Cosa verrà stabilito? Cosa potrebbe accadere?

Commissione Europea: come potrebbe cambiare la Manovra?

pos-terminal-in-the-shop-ready-for-work-min

Vediamo in primis cosa sta verificando la task force della Commissione Europea a Roma, e come queste verifiche potrebbero impattare sulla Legge di Bilancio. I due esponenti dell’Unione Europea presenti a Roma, stanno valutando attentamente le misure inserite nella Manovra, e vi rimarranno fino a venerdì 2 Dicembre, proprio in concomitanza della conferenza stampa sull’andamento del PNRR.

A cosa è dovuta la presenza UE e quali sono le misure sotto osservazione? La visita è dovuta in quanto sono presenti misure della manovra che potrebbero essere giudicate un freno alla realizzazione di milestone e target nei tempi concordati.

Pos e non solo: cosa sta analizzando l’UE?

pagamento-carta-contactless-bancomat-bancoposta

Come anticipato, una delle misure sotto osservazione è quella relativa alla legge sul Pos, che dopo essere stata modificata dal governo Draghi, rischia ora di essere completamente stravolta. Mentre in precedenza non erano previsti limiti, e  chiunque si rifiutava di non far utilizzare il Pos sarebbe stato multato, ora è stato introdotto un nuovo limite da 60 euro.

Si tratta di un passo indietro rispetto ai precedenti mesi, ed è per questo che la Commissione Europea sta giudicando l’inerenza delle nuove misure con il PNRR. In caso di esito non soddisfacente, il Governo non sembra intenzionato ad andare allo scontro: non si esclude che l’intervento sul Pos sia rimodulato o che salti del tutto.