Fondo perduto per il commercio al dettaglio 2022: codici ATECO e requisiti

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
01/02/2022

Il nuovo decreto sostegni-ter ha introdotto il Fondo per il rilancio delle attività economiche finalizzato alla concessione di aiuti in forma di contributo a fondo perduto per le imprese di commercio al dettaglio. Vediamo insieme nel dettaglio.

money-1005479_1920Il decreto sostegni-ter è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 27 gennaio 2022 e tramite l’art. 2 è stato introdotto il “Fondo per il rilancio delle attività economiche” per il quale sono stati stanziati 200 milioni di euro per tutto l’anno corrente. Il fondo è finalizzato alla concessione di aiuti in forma di contributo a fondo perduto a favore delle imprese che svolgono in via prevalente attività di commercio al dettaglio.

Vediamo insieme i Codici Ateco di riferimento e i requisiti necessari per accedere al Fondo.

Fondo perduto 2022: i codici ATECO

money-1005476_1920I codici della classificazione delle attività economiche ATECO 2007 per accedere al Fondo per il rilancio delle attività economiche sono i seguenti:

  • 47.19 Commercio al dettaglio in altri esercizi non specializzati
  • 47.30 Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
  • 47.43 Commercio al dettaglio di apparecchi audio e video in esercizi specializzati
  • 47.5 Commercio al dettaglio di altri prodotti per uso domestico in esercizi specializzati
  • 47.6 Commercio al dettaglio di articoli culturali e ricreativi in esercizi specializzati
  • 47.71 Commercio al dettaglio di articoli di articoli di abbigliamento in esercizi specializzati
  • 47.72 Commercio al dettaglio di calzature e articoli in pelle in esercizi specializzati
  • 47.75 Commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati
  • 47.76 Commercio al dettaglio di fiori, piante, semi, fertilizzanti, animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati
  • 47.77 Commercio al dettaglio di orologi, articoli di gioielleria in esercizi specializzati
  • 47.78 Commercio al dettaglio di altri prodotti (esclusi quelli di seconda mano) in esercizi specializzati
  • 47.79 Commercio al dettaglio di articoli di seconda mano in negozi
  • 47.82 Commercio al dettaglio ambulante di prodotti tessili, abbigliamento, calzature e pelletterie
  • 47.89 Commercio al dettaglio ambulante di altri prodotti
  • 47.99 Altro commercio al dettaglio al di fuori di negozi, banchi o mercati

Requisiti

money-3481699_1920Alla data di presentazione della domanda le imprese devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere sede legale od operativa nel territorio dello Stato e risultare regolarmente costituite, iscritte e «attive» nel Registro delle imprese per una delle attività di cui al comma 1;
  • non essere in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatorie;
  • non essere già in difficoltà al 31 dicembre 2019, come da definizione stabilita dall’articolo 2, punto 18, del regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione, del 17 giugno 2014, fatte salve le eccezioni previste dalla disciplina europea di riferimento in materia di aiuti Stato di cui al comma 3;
  • non essere destinatarie di sanzioni interdittive ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lettera d), del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231.