Formula 1: Fondo sovrano Saudita pronto ad acquistarla

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
21/01/2023

Il mondo dello sport è sempre più al centro delle attenzioni dei potenti e ricchissimi emiri della penisola araba. Dopo i Mondiali in Qatar, la Supercoppa in Arabia Saudita, è ora il mondo della Formula Uno ad essere sotto osservazione. il Fondo Sovrano Saudita è pronto a presentare una nuova offerta per acquistare i diritti della Formula uno. Approfondiamo la questione insieme.

Formula, 1

Investire negli sport sembra essere una delle modalità preferite da parte dei fondi sovrani degli stati arabi. Dopo aver acquistato squadre di calcio, costruito circuiti sportivi e organizzato Mondiali, è arrivato ora il momento della Formula Uno. Il potente Fondo Sovrano Saudita è pronto a presentare una seconda offerta per acquistare il franchise della Formula uno.

Quanto è valutato e cosa potrebbe accadere nei prossimi mesi?

Arabi e sport: quanto ne stanno acquistando?

Formula, Uno

Il tema centrale del presente articolo è relativo alla costante volontà di investire nello sport da parte degli arabi. Nel giro di una decina di anni, gli investitori arabi si sono moltiplicati come si sono moltiplicati i miliardi di dollari investiti nel calcio, nel golf, nel tennis e nella Formula Uno. L’Arabia Saudita in particolare sta avendo una crescita enorme.

Di recente è stata acquistata la squadra di Premier League Newcastle United, uno dei club con più storia in Inghilterra. Oltre a questo, è recentissimo l’ingaggio di Cristiano Ronaldo all’Al-Nassr, l’organizzazione del Gran Premio di Gedda e molto altro ancora.

Formula Uno: verrà acquistata dagli arabi?

Formula, 1

Vediamo ora cosa c’è di vero dietro il potenziale acquisto da parte del Fondo Sovrano Saudita del franchise della Formula Uno. La F1 rappresenterebbe un’acquisizione di punta per il Fondo Saudita. La massima categoria motoristica internazionale è cresciuta in popolarità da quando è stata acquisita dalla Liberty Media del miliardario John Malone con un accordo da 4,4 miliardi di dollari nel 2017.

Non è da sottovalutare il potente accordo siglato tra F1 e Saudi Aramco, il più grande fornitore di petrolio del mondo. Sono tutti tasselli che potrebbero portare a formulare una nuova offerta. Il Fondo Saudita valuta il franchise 20 miliardi circa, debito incluso.