Gas, il prezzo continua a scendere: si va verso il price cap UE?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
18/11/2022

L’Unione Europea non ha mai interrotto i propri lavori relativi alla gestione del prezzo del gas e dell’energia. Da ormai 6 mesi si sta assistendo ad una crisi senza precedenti a seguito della guerra in Ucraina. Tra le varie misure da prende vi è quella del così detto price cap: cos’è e come funziona? Facciamo chiarezza nel seguente articolo.

Gas

Arrivano buone notizie dai mercati in quanto il prezzo del gas sta finalmente scendendo: questo viene infatti scambiato sulla borsa di Amsterdam a 107 euro al Megawattora,  cedendo un’ulteriore 6%, mentre emergono i dettagli del possibile “price cap” dell’Unione europea. Il nuovo sistema dovrà superare lo scoglio del Consiglio dell’Energia, per poi diventare a tutti gli effetti efficace ed applicabile.

Vediamo tutto quello che c’è da sapere a riguardo nei prossimi paragrafi.

Mercato del gas: ecco gli obiettivi dell’Unione Europea

Gas

Vediamo ora quali sono gli obiettivi dell’Unione Europea in materia di energia e gas. Stando a quanto si apprende dal documento di accordo, si legge che:

Il meccanismo di correzione del mercato deve soddisfare due criteri fondamentali: fungere da strumento efficace contro prezzi del gas eccessivi e straordinariamente elevati ed essere attivato solo se i prezzi raggiungono livelli eccezionali , al fine di evitare significative perturbazioni del mercato e interruzioni dei contratti di fornitura, con potenziali gravi rischi per la sicurezza dell’approvvigionamento.

Le indicazioni sul price cap sono ancora indirette, ma nel testo si legge che gli aumenti di prezzo di agosto possono fungere da driver per valutare attentamente come e quando attuare delle correzioni.

Mercato energia: prezzi giù dopo molti mesi

modern-kitchen-stove-natural-gas-burns-with-blue-flame-household-gas-consumption-close-up-selective-focus

La reazione dei mercati a queste indiscrezioni è stata ottimale, in quanto dopo moltissimo tempo si vede un livello di mercato accettabile rispetto ai mesi estivi. Il gas viene scambiato alla borsa di Amsterdam alla cifra di 107 euro per Megawattora.

Ma attenzione, quella del price cap potrebbe essere un’arma a doppio taglio, in quanto si andrebbe a stimolare la domanda rischiando di far aumentare di nuovo i prezzi.