Green pass: ipotesi obbligo al lavoro e sui mezzi pubblici

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
24/08/2021

Dopo l’obbligo introdotto per i docenti e gli operatori scolastici, il Governo sta discutendo su un’eventuale estensione del Green Pass ad altre categorie di lavoratori. Resta aperto anche il nodo legato ai trasporti pubblici: analizziamo la questione più nel dettaglio.

GettyImages-1326302853-1625146139832.jpg–da_oggi_e_attivo_il_green_pass_europeo__come_si_ottiene_e_a_cosa_serve

Il Green Pass potrebbe essere reso obbligatorio per altre categorie di lavoratori. Dopo i docenti e gli operatori scolastici, infatti, il Governo Draghi starebbe valutando la possibilità di introdurre la Certificazione Verde anche per chi lavora negli uffici pubblici e nei supermercati.

Si tratta anche sull’obbligo del Green Pass per salire sui mezzi pubblici locali, mentre dal 1° settembre è già stato ufficializzato quello per i trasporti a lunga percorrenza.

Green Pass: si studiano le prossime mosse

green-pass-1200×900-1

Dopo l’introduzione della Certificazione Verde per i docenti e il personale scolastico, il Governo Draghi starebbe valutando ulteriori estensioni dell’obbligo a partire dai mesi autunnali.

Le prime categorie di lavoratori che verrebbero coinvolte nella morsa del Green Pass potrebbero essere quelle dei dipendenti pubblici e dei supermercati (o meglio di tutti i negozi che vendono beni essenziali), oltre a gran parte delle attività che non hanno mai chiuso i battenti durante i lockdown, come gli istituti bancari, gli uffici postali e numerosi impianti industriali.

C’è anche chi vorrebbe estendere l’obbligo vaccinale già disposto per gli operatori sanitari, ma a tal proposito gli addetti ai lavori restano molto più scettici su un’eventuale accordo tra le parti.

Resta aperto il nodo dei trasporti pubblici

greenpass_viaggi_fg

Un altro punto molto importante su cui continua a lavorare il Governo è quello legato ai trasporti pubblici locali.

Mentre dal 1° settembre scatterà l’obbligo della Certificazione Verde per salire sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza (come aerei, navi, traghetti e autobus interregionali, treni ad alta velocità e intercity), si fatica ancora a raggiungere un accordo per l’introduzione del Green Pass sui mezzi pubblici.

Se non si dovesse trovare la quadra del cerchio, resterebbero aperte soluzioni alternative, come ad esempio una nuova riduzione della capienza massima.