Identità digitale: i minorenni possono avere SPID?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
24/03/2022

L’identità digitale è sempre più richiesta, in particolare per accedere ai servizi della PA, dunque non esserne in possesso è ormai un vero e proprio limite. In molti i stanno chiedendo se possono usufruirne anche i minorenni: vediamo cosa prevede l’ordinamento a riguardo.

SPID-e-CIE

I minorenni possono avere l’identità digitale SPID? Stando alle nuove linee guida, stabilite dal governo in collaborazione con l’Agid, ossia l’Associazione per l’Italia Digitale, finalmente anche i minori potranno essere in possesso dello SPID. L’ufficialità è arrivata con la pubblicazione della determinazione n.51 del 3 Marzo 2022.

Con tale istituto dunque, moltissimi giovano potranno toccare con mano molti servizi offerti dalla PA, accessibili solo con l’identità digitale.

SPID per i minorenni: come ottenerla?

spid-113417

Vediamo come i minorenni possono ottenere lo SPID per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione. La domanda dovrà essere effettuata da un genitore o da chiunque faccia le veci del minore: per effettuare la richiesta dovrà accedere al portale, utilizzando le credenziali di livello 2.

Una volta effettuato l’accesso dal genitore, sarà necessario introdurre i dati del minore, ossia: nome, cognome, codice fiscale, data nascita. Una volta fatto ciò, dovrà dichiarare la propria autorizzazione per permettere al minore di accedere autonomamente con le sue credenziali.

Infine verranno generate delle credenziali d’accesso per il minore e per il genitore.

SPID per minori: per quali servizi può essere utilizzato?

spid-come-richiederlo

Vediamo ora qual è la convenienza che i minori possono avere dall’utilizzo dello SPID, anche se non hanno ancora compiuto 18 anni. L’Agenzia per l’Italia Digitale ha previsto diverse modalità di utilizzo in base all’età dei minori che usufruiranno dello SPID: ad esempio i minori di 14 anni potranno accedervi ma solo sotto lo stretto controllo dei genitori.

Le linee guida inoltre prevedono che:

  • i minori tra i 5 e i 13 anni potranno usare lo SPID solo per i servizi scolastici;
  • i minori che hanno già compiuto i 14 anni invece possono accedere a tutti i servizi digitali della Pubblica Amministrazione, come l’area riservata dell’Inps, al Fascicolo Sanitario Elettronico oppure alla verifica dei punti patente per ciclomotori.