IMU 2021: chi è esonerato e chi può richiedere il rimborso

15/08/2021

Tra le varie agevolazioni fiscali adottate durante la pandemia da Covid-19 ci sono anche quelle relative all’IMU, il tributo da pagare sulle proprietà immobiliari possedute. Il Governo ha infatti disposto l’esenzione dal pagamento per alcune categorie di contribuenti: vediamole insieme.

closeup-shot-of-a-person-thinking-of-buying-or-selling-a-house-min

Il Governo Draghi, con il decreto Sostegni bis, ha introdotto un aiuto importante per tutti quei proprietari di abitazioni (o titolari di altri diritti di godimento) che hanno visto venir meno i canoni di locazione sugli immobili affittati durante la pandemia da Covid-19.

Nello specifico, il provvedimento ha istituito l’esonero dal pagamento dell’Imu per l’anno in corso a favore dei proprietari di un immobile occupato da inquilini morosi e soggetti a sfratto eccezionalmente bloccato a causa del Covid. Allo stesso tempo, il decreto dispone anche il rimborso per i proprietari destinatari dell’esezione che abbiano già versato la prima rata del tributo nel mese di giugno.


Leggi anche: IMU 2021: esenzione prima rata

Vediamo più nel dettaglio cosa dice la normativa.

IMU 2021: chi non paga l’imposta

house-167734_1920

L’IMU (Imposta Municipale Unica) è il tributo da pagare annualmente a livello comunale sul possesso dei beni immobiliari.

Per il 2021, a causa del protrarsi della pandemia da Covid-19, il Governo Draghi ha deciso di venire incontro ad alcune categorie di contribuenti: con il decreto Sostegni bis, convertito in legge il 25 maggio 2o21, è stato infatti disposto l’esonero dal pagamento dell’IMU 2021 a favore dei proprietari di un immobile occupato da inquilini morosi e soggetti a sfratto eccezionalmente bloccato durante l’emergenza pandemica.

Questa misura, specifichiamo, spetta esclusivamente alle persone fisiche: restano escluse, quindi, imprese e società.

IMU 2021: come ottenere il rimborso

money-1005464_1920

Lo stesso Sostegni bis affronta anche la fattispecie in cui i proprietari destinatari di tale agevolazione abbiano già provveduto a versare la prima rata dell’IMU 2021 nel mese di giugno.

Questi, infatti, potranno richiedere il rimborso delle somme pagate secondo le modalità che verranno comunicate dal Ministero dell’Economia con un apposito decreto, che dovrà essere emanato entro 30 giorni dal 25 luglio 2021, data di entrata in vigore del Sostegni bis.

 

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureando in Management Internazionale
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica