IMU 2021: come pagarla a rate

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
19/12/2021

E’ possibile saldare le quote dell’IMU 2021 non ancora pagate in pagamenti rateizzati, presentando domanda al Comune di riferimento. Per quanto riguarda i parametri di pagamento e dilazioni, il riferimento è la Legge di Bilancio 2020.

agenzia-delle-entrate

In molti si stanno chiedendo se è possibile pagare l‘IMU non ancora versata a rate: la risposta è sì! Per tutti coloro che non sono riusciti a rispettare la scadenza del 16 Dicembre vi sono ora due possibilità di pagamento:

  • acconto (o prima rata) a giugno;
  • saldo (o seconda rata) a dicembre.

Tutto questo sarà possibile se il contribuente coinvolto effettuerà domanda al Comune di riferimento: analizziamo insieme la questione.

IMU 2021: come fare domanda in Comune

pagamenti tasse

La previsione del pagamento a rate per le quote di IMU 2021 non pagate, è stabilita dalla Legge di Bilancio 2020 che stabilisce: “in assenza di una apposita disciplina regolamentare, l’ente creditore o il soggetto affidatario, su richiesta del debitore, concede la ripartizione del pagamento delle somme dovute fino a un massimo di settantadue rate mensili, a condizione che il debitore versi in una situazione di temporanea e obiettiva difficoltà”.

Per stabilire il numero delle rate, sempre la medesima legge stabilisce le tabelle cui fare riferimento, le quali prevedono:

  • nessuna rateizzazione per debiti fino a 100 euro;
  • fino a 4 rate mensili per debiti da 100,01 a 500 euro;
  • da 5 a 12 rate mensili per debiti da 500,01 a 3000 euro;
  • da 12 a 34 rate mensili per debiti da 3000,01 a 6000 euro;
  • da 25 a 36 rate mensili per debiti da 6000,01 a 20000 euro;
  • da 37 a 72 rate mensili per debiti superiori a 20ooo euro;

Pagamento rateizzato IMU 2021: ulteriori chiarimenti del MEF

tasse calcolo

Data la non semplice interpretazione della norma, il MEF è intervenuto spiegando alcuni punti non chiarissimi. In particolare, è stato spiegato che per debiti superiori a 6000,01 euro le rate mensili dovranno essere almeno 36. Inoltre, per poter effettuare domanda presso il Comune, deve essere dimostrata l’incapacità sopravvenuta al pagamento delle rate in tempo.

In presenza di tali condizioni, il Comune si adopererà a predisporre il piano di amm0rtamento del debito, nel numero di rate previste dalla normativa.