IMU 2021: prima rata entro il 16 giugno

26/05/2021

Acconto Imu 2021: scadenza della prima rata fissata al 16 giugno. Non mancano però le esenzioni: Decreto Sostegni e Legge di Bilancio hanno individuato le categorie che potranno essere esonerate dal pagamento della prima parte dell’imposta. 

money-2724248_1920

Il prossimo 16 giugno scadrà il termine per pagare la prima rata dell’acconto Imu previsto per il 2021. Alcune categorie, però, potranno beneficiare di un esonero dal pagamento della prima parte dell’imposta: le indicazioni a riguardo arrivano dalla Legge di Bilancio 2021 e dal Decreto Sostegni.

Vediamo insieme le principali scadenze fissate dal Governo, chi deve pagare e chi invece è esentato.

Imu 2021: le scadenze

2021-calendar-with-banknotes-arrangement

Si avvicinano le prime scadenze per il pagamento della prima rata dell’Imu per il 2021.

Per quanto riguarda il versamento dell’acconto, il termine è stato fissato al prossimo 16 giugno. Sei mesi in più, invece, sono stati concessi per il saldo, che potrà essere definito entro il 16 dicembre 2021.


Leggi anche: IMU 2021: esenzione prima rata

Per il calcolo del saldo entreranno in gioco anche le nuove aliquote, che verranno pubblicate sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze entro il 28 ottobre 2021.

Imu 2021: chi paga e chi è esentato

crop-hand-holding-house-near-coins-min

Il versamento dell’acconto e del saldo dell’Imu riguarderà tutti i soggetti, proprietari o titolari di altri diritti sull’immobile, in possesso di:

  • fabbricati, con esclusione dell’abitazione principale;
  • terreni agricoli;
  • aree edificabili.

Oltre all’esonero sulla prima casa, valido per tutti quanti, vi sono poi specifiche categorie che potranno beneficiare dell’esenzione dal pagamento della prima rata Imu:

  • strutture ricettive del settore turistico;
  • stabilimenti balneari e termali;
  • strutture per fiere e manifestazioni;
  • discoteche e sale da ballo;
  • tutti gli immobili inseriti nella categoria catastale D/2.

Il pagamento dell’imposta potrà avvenire tramite bollettino postale, modello F24 oppure attraverso la piattaforma PagoPA.

 

 

 

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureando in Management Internazionale
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica