ISEE 2023: quali documenti occorrono?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
19/12/2022

Si avvicina il momento fatidico del calcolo dell’ISEE 2023, che ricordiamo necessita di determinati documenti e si basa sulla situazione reddituale del 2021. Seguendo le istruzioni fornite dall’Inps cercheremo di fare chiarezza a riguardo e analizzeremo tutti i dettagli della vicenda insieme nel seguente articolo.

isee-online-2020

Puntualmente come ogni anno, si avvicina il momento in cui è necessario presentare domanda per l’ISEE. Milioni di italiani sono pronti a presentarne domanda in quanto l’indicatore è essenziale per ottenere bonus e agevolazioni. A partire da Gennaio sarà possibile elaborare l’Isee 2023, seguendo come riferimento i valori reddituali del 2021.

L’Indicatore di Situazione Economica Equivalente è il documento che fotografa la situazione economica di un nucleo familiare, prendendo in considerazione sia redditi che patrimoni (mobiliari e immobiliari). Vediamo quali documenti servono e come fare per ottenerlo.

Isee 2023: come fare per averlo?

Soldi

Vediamo gli step da effettuare prima di ottenere l’Isee 2023. Il primo passo importante è quello di presentare la Dsu, la dichiarazione sostitutiva unica. Questa ha validità in ogni momento dell’anno e può essere presentata entro il 31 Dicembre 2022.

Come si ottiene la DSU e dove si deve presentare? Nel dettaglio questa deve essere richiesta:

  • online: l’utente la può compilare direttamente usando il servizio dell’INPS;
  • tramite Caf: l’utente si reca presso un centro di assistenza fiscale e compila in modo assistito il documento;
  • usando l’Isee precompilato: dal 2020 è possibile avvantaggiarsi della Dsu precompilata, con dati precompilati forniti dall’Agenzia delle Entrate e dall’INPS, a cui vanno aggiunti quelli che l’utente deve autodichiarare.

Isee 2023: quali documenti occorrono?

Soldi

Vediamo ora quali sono i documenti necessari per effettuare il calcolo dell’ISEE 2023. I documenti che andremo ad elencare sono dei documenti anagrafici riguardanti redditi e patrimoni di tutti i componenti del nucleo. Ecco quali sono necessari:

  • stato di famiglia;
  • codice fiscale di ciascun componente del nucleo familiare;
  • documento d’identità valido;
  • dichiarazione dei redditi (modello UNICO o modello 730);
  • certificazione dei redditi (Certificazione Unica, ex CUD);
  • contratto d’affitto e copia dell’ultimo canone versato, se il nucleo risiede in abitazione in casa d’affitto;
  • saldo contabile dei depositi bancari e postali;
  • estratti conto con giacenza media annuale dei depositi bancari e postali al 31/12/2021;
  • azioni o quote detenute presso società od organismi di investimento collettivo di risparmio;
  • dati patrimonio immobiliare così come risultanti da visura catastale;
  • contratto di assicurazione sulla vita.