Isee: consigli per abbassarlo

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
03/12/2022

L’ISEE è l’indicatore più utilizzato in quanto è necessario per accedere a moltissimi bonus e a molte agevolazioni presenti nell’ordinamento italiano. Cercare di abbassarlo è dunque uno degli obiettivi degli italiani: come si può fare rimanendo nella legalità? Scopriamolo insieme nel seguente articolo.

isee-online-2020

Si può abbassare l’ISEE legalmente senza rischiare di incorrere in multe da parte dell’Agenzia delle Entrate? Questa è la domanda che si stanno ponendo moltissimi italiani, che sperano di poterlo abbassare. L’ISEE è sempre più centrale nei meccanismi dei bonus italiani, al punto che qualcuno prova a fare il furbetto.

Vediamo nel seguente articolo dei metodi efficaci per abbassarlo senza uscire dai confini della legalità.

Isee: è possibile abbassarlo legalmente?

Soldi

Vediamo in primis se è possibile abbassare l’ISEE legalmente. Va subito chiarito il metodo di calcolo dell’ISEE: solo conoscendo a fondo il sistema di calcolo si può cercare di trovare una soluzione per abbassarlo senza incorrere in sanzioni. L’orizzonte temporale è essenziale: per l’Isee 2022, quindi, i redditi e i patrimoni da prendere in considerazione sono quelli del 2020.

Andare ad abbassare l’ISEE sarebbe molto semplice, in quanto basterebbe omettere dei parametri, uscendo però dalla legalità. Ma come fare quindi? Ci sono tre possibilità diverse che vi spieghiamo nel prossimo paragrafo.

Abbassare l’Isee: ecco come fare

Soldi

La soluzione più diffusa per abbassare l’Isee risponde alla possibilità di richiedere l’Isee corrente. Questo si tratta di un parametro che anziché tener conto di redditi e patrimoni di due anni prima considera quelli dell’anno precedente. Questa è completamente legale ed è conveniente quando nel 2021 la situazione reddituale è svantaggiosa rispetto al 2020.

Altro metodo per abbassare l’Isee è quello di intervenire sulla giacenza media dei conti correnti. Il contribuente può procedere alla co-intestazione del conto corrente: in questo caso l’Isee viene dimezzato.

Infine si può intervenire sui beni immobili: andando a cedere un bene immobile in usufrutto si può infatti abbassare l’Isee.