ISEE precompilato 2023: la guida INPS all’elaborazione online

L’utilizzo dell’ISEE precompilato dell’INPS semplifica il processo di aggiornamento dell’ISEE. La procedura online permette una gestione efficiente e rapida, consentendo ai cittadini di accedere a benefici e agevolazioni in modo agevole.

ISEE precompilato 2023: la guida INPS all’elaborazione online

L’accesso a varie agevolazioni e bonus fiscali come l’Assegno Unico e la Pensione di Cittadinanza richiede un ISEE aggiornato. La Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) è fondamentale per ottenere l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) basato sui redditi e i patrimoni di un nucleo familiare.

Scopriamo come utilizzare il servizio ISEE precompilato dell’INPS per semplificare la procedura.

DSU e ISEE: cosa sono

ISEE precompilato 2023: la guida INPS all’elaborazione online

La DSU è il documento necessario per calcolare l’ISEE, un indicatore economico basato sui redditi e patrimoni di un nucleo familiare. L’ISEE ha validità annuale e richiede un aggiornamento con dati finanziari dei due anni precedenti. Per il 2023, saranno considerati i dati del 2021.

ISEE Precompilato

L’INPS offre una soluzione efficiente con il servizio ISEE precompilato. Questa opzione online elimina la necessità di rivolgersi a CAF o patronati per l’aggiornamento dell’ISEE.

Come funziona

La procedura richiede la compilazione e l’invio telematico della DSU. L’INPS effettuerà poi i calcoli e rilascerà l’attestazione ISEE 2023, necessaria per benefici e bonus fiscali.

Compilazione della DSU

La DSU precompilata contiene informazioni autodichiarate e dati dall’Agenzia delle Entrate. Richiede dati anagrafici, patrimoniali e reddituali.

Procedura Online

Per richiedere l’ISEE precompilato, accedi all’area personale sul sito INPS. Compila e invia la DSU aggiornata seguendo questi passaggi:

  1. Accedi al servizio ISEE precompilato su INPS o tramite My INPS con Spid, CIE o CNS.
  2. Verifica i dati precompilati e aggiungi quelli mancanti.
  3. Aggiungi deleghe per adulti del nucleo familiare se necessario.
  4. Invia la dichiarazione e aspetta la verifica.
  5. Attendere la notifica dello stato DSU dall’INPS.
  6. Correggi errori se necessario e aspetta la nuova notifica.
  7. Attendere la conferma dell’elaborazione.
  8. Scarica l’attestazione ISEE 2023.

Importanza dell’autorizzazione

Ottenere l’autorizzazione da ogni adulto del nucleo familiare è fondamentale per la procedura. Può essere fatto direttamente tramite identità digitale SPID o indirettamente raccogliendo deleghe.

Lascia un commento